Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Cosa fare sull’Ile d’Oléron, 15 attività per visitare l’isola come un oleroniano

Dopo aver trascorso diversi mesi sull’Ile d’Oléron, abbiamo raccolto i nostri migliori consigli per visitare l’isola come un vero oleroniano.

L’Ile d’Oléron è la più grande delle tre isole della Charente, prima dell’Ile de Ré e dell’Ile d’Aix. È rinomata per la diversità dei suoi paesaggi. In un solo giorno si può passare dalle dune alla foresta, dai canali delle ostriche alle chiuse per i pesci, dai vigneti ai villaggi pittoreschi.

In questo articolo condividiamo con voi cosa vedere e fare sull’Ile d’Oléron, i nostri 15 luoghi imperdibili, il nostro itinerario ideale per un weekend e i nostri segreti per visitare l’isola come un abitante del luogo. Per noi, l’isola di Oléron è chiaramente un paradiso terrestre!

Qual è la parte più bella dell’isola di Oléron?

È impossibile per noi rispondere a questa domanda. Secondo noi, a Oléron tutto è bello, anche quando piove.

L’84% della superficie totale dell’isola è catalogata, compreso il 12% delle aree forestali, garantendo la conservazione dei suoi paesaggi e del suo patrimonio.

L’isola di Oléron offre un’ampia varietà di paesaggi in un’area ridotta, lunga 30 chilometri e larga non più di 8 chilometri. Con 100 chilometri di costa, 70 chilometri di spiagge, alcune con vista sul famoso Fort Boyard, e 160 chilometri di piste ciclabili, troverete sicuramente qualcosa da fare sulla terra o sull’acqua .

Il sud dell’isola è più popolato e il nord più selvaggio. Vi consigliamo di visitare i vostri luoghi preferiti in momenti diversi della giornata, poiché lo stesso paesaggio cambia completamente a seconda delle maree.

Visiter l'île d'Oléron passe de l'écuissière

Le nostre 15 attività per visitare l’isola di Oléron

C’è davvero tanto da fare e da vedere sull’Ile d’Oléron che non ci siamo mai annoiati, nemmeno in inverno. Avremmo potuto quasi finire tra i primi 20 o 25!

1 ◊ Ottenere un po’ di altezza a Chassiron ◊

Situato sulla punta settentrionale dell’isola di Oléron, a 30 minuti di auto dal viadotto, il faro di Chassiron, con le sue strisce bianche e nere, si erge fiero all’estremità dell’isola.

Una volta ai suoi piedi, vi sembrerà di essere alla fine del mondo.

Salite i 224 gradini per ammirare la vista panoramica sull’oceano, la costa selvaggia e i giardini di rose di bussola che circondano il faro.

Consigliamo anche di fare una passeggiata intorno al faro per ammirare la costa e le antiche chiuse per il pesce. Si tratta di un’antica tecnica di pesca che risale al Medioevo e che consiste in un muro a secco a forma di ferro di cavallo che intrappola i pesci durante la bassa marea.

Aperto tutto l’anno, prezzo intero 4 euro, ridotto 2,50 euro e gratuito per i minori di 6 anni, biglietti da acquistare al botteghino in loco.

2 ◊ Château d’Oléron e le sue cabine ◊

Questo è uno dei nostri luoghi preferiti sull’isola di Oleron, situato sulla costa sud-orientale all’ingresso dell’isola. A nostro avviso, troverete tutto ciò che l’Ile d’Oléron ha da offrire: una pittoresca città mercato, una bella fortezza, un porto per la coltivazione delle ostriche, graziose capanne colorate e una bella vista sul ponte.

Dopo aver esplorato il centro della città, si può entrare nella cittadella attraverso il ponte inattivo e sotto la Porta Reale. All’interno della cittadella, salite per avere una buona vista sul viadotto che collega l’isola alla terraferma e su Fort Louvois. Si può poi lasciare la cittadella attraverso il piano inclinato per raggiungere il porto e le sue capanne colorate.

Si consiglia di ritirare presso l’ufficio del turismo (Place de la République, aperto da aprile a ottobre) l’opuscolo“percorso del patrimonio“, che fornisce un itinerario dettagliato per scoprire i tesori storici di Château d’Oléron. Un po’ di cultura non fa mai male!

I nostri indirizzi migliori: il ristorante Frits de Mer, il bar L’Annex e la capanna G Céramique.

3 ◊ La spiaggia di Boyardville: la più bella

Sull’Ile d’Oléron si può scegliere tra le spiagge che si affacciano sull’Oceano Atlantico (lato ovest), più esposte al vento, e quelle che si affacciano sulla terraferma (lato est), più adatte alle famiglie e più tranquille, con splendide viste su Fort Boyard, l’Ile de Ré e La Rochelle.

Sul lato nord-occidentale, vi consigliamo di fare il bagno nelle spiagge sorvegliate, soprattutto con i bambini, tra le bandiere blu, poiché le onde possono essere molto forti.

La spiaggia di Boyardville, sulla costa orientale dell’isola, è da non perdere! Circondata dalla foresta di Saumonards, questa immensa spiaggia di sabbia fine offre un bellissimo panorama sul mitico Fort Boyard.

La spiaggia è ideale per le famiglie perché si trova sulla terraferma con poche onde ed è sorvegliata.

Un piccolo consiglio per i fotografi: dalle dune si possono scattare delle belle foto di Fort Boyard .

Spiaggia sabbiosa con sorveglianza da parte del bagnino e facile accesso dal parcheggio gratuito

plage des saumonards

plage de Boyardville

4 ◊ Esplorare il mitico Fort Boyard

Il Forte Boyard, costruito per proteggere l’arsenale navale di Rochefort, è il protagonista della famosa serie televisiva e quindi della regione Charente-Maritime.

Naturalmente, dall’isola di Oleron è possibile fare una gita in barca o in barca a vela per avvicinarsi il più possibile all’isola. Le crociere partono da Boyardville, al molo del porto.

Non è possibile visitare l’interno del forte, a meno che non siate stati selezionati per partecipare al gioco televisivo Fort Boyard, nel qual caso siete invitati a inviarci una piccola dedica da Père Fouras!

5 ◊ Svelare il segreto delle ostriche

Fort Royer è il luogo ideale per scoprire il segreto delle ostriche. Si tratta di una piccola tenuta per l’allevamento di ostriche, costruita in mezzo a banchi di ostriche e canali, che si affaccia su una costa incredibilmente bella con banchi di ostriche e bouchot di fronte. Al centro di questo luogo straordinario si trovavano le capanne colorate degli ostricoltori. Sono disponibili visite guidate informative per conoscere meglio il duro lavoro dell’ostricoltura. Visite guidate a partire da 6 euro.

Il villaggio si trova nel cuore della riserva naturale di Moëze-Oléron, dove nidificano migliaia di uccelli. I cartelli esplicativi costeggiano la costa, rendendo la passeggiata bella e molto istruttiva.

Vi consigliamo Cabane 17 Fort Royer, dove potrete gustare ostriche calde o fredde. Un luogo autentico con una vista incredibile su Fort Royer e sulla riserva naturale.

6 ◊ Utilizzare le piste ciclabili

C’est l’activité phare de l’île d’Oléron, avec plus de 160 kilomètres de pistes cyclables, vous avez de quoi en profiter. Pour les plus courageux, le réseau actuel permet de traverser toute l’île. Il y a des barrières pour les vélos partout sur l’île et notamment au niveau des plages.

Abbiamo una leggera preferenza per il tratto tra Grand-Village-Plage e Château-d’Oléron. Questo percorso nell’interno dell’isola si snoda su piste ciclabili attraverso paludi piene di uccelli.

Chateau d'Oléron

Si prega di notare che in alta stagione, da metà luglio a metà agosto, si consiglia di viaggiare in bicicletta. Per darvi un’idea, la popolazione dell’isola è passata da 20.000 abitanti durante tutto l’anno a diverse centinaia di migliaia nella stagione estiva, e le infrastrutture stradali non sono adatte a gestire così tante persone.

Se volete prendere in prestito biciclette classiche o elettriche, vi consigliamo la catena di negozi Beach Bikes, molto apprezzata su Internet, con diversi punti vendita sull’isola (se avete bisogno di essere aiutati, è comunque molto pratico) e un team cordiale.

Siamo stati aiutati dal commesso del Grand Village quando Matthieu ha forato la sua bici personale.

vélo île oléron

7 ◊ L’attività da non perdere in famiglia

La pesca a piedi, accessibile a tutti, è un’attività familiare da non perdere. Ecco alcuni luoghi facilmente accessibili dove è possibile pescare sull’Oléron senza troppe difficoltà. Con la bassa marea, l’oceano lascia il posto ad affioramenti rocciosi che rendono questo luogo ideale per la pesca a piedi: gamberi, granchi, telline, gallinelle…

  • Passe de l’Ecuissière a Dolus-d’Oléron
  • Su entrambi i lati del ponte Oléron
  • Spiaggia di Boyardville

La pesca a piedi è regolamentata. Per maggiori informazioni sulle quantità e i periodi autorizzati, consultare il sito web diIODDE (Ile d’Oléron Développement Durable Environnement).

Passe de l’Ecuissière

Passe de l’Ecuissière

8 ◊ La foto più bella dell’isola

Il canale della Baudissière, con le sue capanne colorate, è uno dei luoghi più fotogenici dell’isola di Oleron. Artisti e pescatori convivono in armonia. Vi consigliamo di fare una passeggiata intorno alle capanne e di scattare molte foto.

I nostri buoni indirizzi: la savonnière d’Oléron e Les moules à facettes

chenal de la Baudissière

9 ◊ Il porto di La Cotinière e il suo mercato del pesce

Una delle attività principali dell’isola è la pesca e il porto di La Cotinière è il settimo porto peschereccio di Francia e il più grande della Charente-Maritime. Sono disponibili visite guidate per conoscere meglio le risorse del porto e le diverse tecniche di pesca, e alcuni tour includono anche una visita all’asta del pesce. Gli orari e i prezzi delle visite sono disponibili presso i vari uffici turistici dell’isola.

L’altra attività principale a La Cotinière è quella di provare un ottimo gelato, presso la gelateria L’Angélys (situata nella via dello shopping), un artigiano locale di cui andiamo pazzi da diversi anni, di fronte al porto.

10 ◊ Divertirsi alla scoperta dell’isola

Découvrez ou redécouvrez l’île d’Oléron autrement grâce à un jeu de piste grandeur nature. Nous vous conseillons l’activité sur les traces d’Ularius, un concept 100% original et oléronais.

C’est un jeu grandeur nature, plusieurs équipes s’affrontent, au cours d’une succession d’énigmes, épreuves et quiz. Tout au long de ce rally, Vincent, le super maître du Jeu vous accompagne pour vous fournir un maximum d’anecdotes.

Nous adorons le concept, cela me rappelle les grands jeux que j’organisais lorsque j’étais animatrice en centre de loisirs, les nombreux escapes game que nous avons testés et évidement Pékin express que nous avons suivi de nombreuses années !

Nous avons testé le rallye au Chateau d’Oléron. Les énigmes et les jeux sont vraiment top ! Nous avons appris plein de choses et même découvert de nouveaux lieux bien que nous connaissons bien l’île d’Oléron.

Prenotazione e informazioni sul sito web: Sur les Traces d’Ularius

Sur les Traces d'Ularius

11 ◊ Esplorare i villaggi più belli ◊

A Oleron non ci sono solo spiaggia e sport acquatici! Si consiglia di passeggiare nei pittoreschi villaggi con le loro case bianche e le persiane colorate.

Abbiamo una leggera preferenza per i seguenti villaggi: l’autentico Saint-Denis-d’Oléron nel nord dell’isola, la dinamica Saint-Pierre-d’Oléron è il centro dell’isola: passeggiate per le stradine e non perdetevi la casa di Pierre Loti, il piccolo villaggio portuale del Cotinière e la piccola città di mare di San Troiano Les Bains, nel sud dell’isola.

12 ◊ Tramonto sulla spiaggia del Vert Bois

Amiamo l’immensa e selvaggia spiaggia di Vert Bois, sulla costa occidentale dell’Ile d’Oléron.

Su questo lato dell’isola, rimarrete affascinati dall’immensità del mare e dagli spettacolari tramonti. È un luogo ideale per gustare un aperitivo a fine giornata, che ha dimostrato il suo valore in numerosi test! Tutto sommato, un grande momento con gli amici e la famiglia!

plage de vert bois
plage de vert bois

Cette plage est également le spot idéale pour le surf (même pour les débutants) et le bodysurf.

13 ◊ La coltivazione del sale al Port des Salines ◊

Situato nel comune di Grand Village, il Port des Salines è ancora in funzione.

È possibile passeggiare per le saline e saperne di più nel piccolo museo, aperto a tutti. Un luogo piacevole nel cuore della natura, dove si può apprezzare la diversità della flora e della fauna.

14 ◊ Plage de la Boirie: la più fotogenica

Situata a Saint-Denis, nel nord-est dell’isola, la spiaggia di La Boirie, con le sue 36 capanne colorate, offre un panorama eccezionale sull’Ile de Ré, la terraferma, La Rochelle, l’Ile d’Aix e, naturalmente, Fort Boyard. Sicuramente vorrete fotografarli tutti!

15 ◊ Attività per le famiglie ◊

L’isola di Oleron è una destinazione ideale per le vacanze in famiglia e, sebbene la maggior parte delle attività elencate sopra siano adatte ai bambini, ecco un elenco di cose da fare soprattutto per i più piccoli:

  • Geocaching: si consiglia di scaricare l’applicazione gratuita per il geocaching mobile: Terra aventure.

    Come funziona Terra Aventura ? I giocatori possono vedere la loro posizione sulla mappa e devono rispondere agli indovinelli per avanzare da una tappa all’altra. Ci sono due percorsi sull’isola, uno a Saint Trojan e l’altro a Saint Denis!

    Ci piace l’idea che sta alla base dell’app, in quanto veniamo guidati in giro per le città e impariamo ogni sorta di cose sulla storia, l’architettura e la gastronomia, il tutto in modo divertente per grandi e piccini! Lasciate 2h30 per completare i percorsi e trovare il tesoro!
  • La giostra manuale e gratuita in legno nel porto di Chateau d’Oléron, che unisce sport e divertimento per i più piccoli!
  • Prendete lezioni di surf: lungo la costa selvaggia si trovano diverse scuole, la maggior parte delle quali è altamente valutata su Google.
  • Il trenino di Saint-Trojan, un viaggio di 12 km andata e ritorno, vi porta nella natura selvaggia del Pertuis de Maumusson attraverso la pineta, inaccessibile in auto, un’attività divertente e piacevole per i bambini.
  • Port miniature Ti’bato a Saint-Pierre d’Oléron noleggia piccole barche elettriche (per bambini a partire dai 9 anni) sul lago Prés Valet.

Cosa fare a Oléron quando piove?

L’isola di Oleron è una destinazione ideale per le vacanze in famiglia, anche se il tempo può essere a volte un po’ incostante. Niente panico, abbiamo raccolto alcune idee di attività al coperto per sfuggire alla pioggia:

  • Ludo Café a Dolus-d’Oléron, una ludoteca recentemente ristrutturata, piacevole e gratuita, con tanti giochi per i più piccoli (piscina di palline, cucina, bambole, puzzle per la prima età, ecc.) e giochi da tavolo per i più grandi. Ci andiamo quasi ogni settimana.
  • Il Museo dell’Ile d’Oléron a Saint-Pierre-d’Oléron, con oltre 500 oggetti. Presenta la storia dell’isola e dei suoi abitanti nel corso dei secoli.
  • Iléo un parco acquatico a Dolus-d’Oléron una piscina con area benessere (con sauna, hammam, piscina per balneoterapia e jacuzzi), che in luglio e agosto si trasforma in un enorme parco acquatico.

Itinerario per un weekend di 2-3 giorni

Se avete a disposizione un weekend di 3 giorni, vi consigliamo il seguente itinerario di tutti i migliori luoghi dell’isola:

  • Giorno 1: Concentratevi sulla costa orientale dell’isola, iniziando con lo Chateau d’Oléron e la sua cittadella, poi nel pomeriggio esplorate Fort Royer, quindi passeggiate o nuotate sulla spiaggia di Boyardville.
  • Giorno 2: dirigetevi a nord verso il faro di Chassiron, poi fate una sosta al piccolo villaggio di Saint-Denis e alla spiaggia di La Brée Les Bains, quindi dirigetevi verso il porto nel pomeriggio per esplorare il porto di pesca di La Cotinière.
  • Giorno 3: Vi consigliamo di noleggiare una bicicletta per esplorare una parte dell’isola, poi di fare una passeggiata intorno al porto di Les Salinese Saint-Trojan con un rally d’avventura prima di lasciare l’isola.

Non esitate a soggiornare per 1 settimana per esplorare tutta l’isola di Oleron al vostro ritmo!

plage île oléron

Dove alloggiare sull’isola di Oléron?

Sull’Ile d’Oléron, le cose da vedere e da fare sono distribuite su tutta l’isola. Vi consigliamo quindi di scegliere un alloggio centrale, in modo da poter raggiungere facilmente i vari punti di interesse.

A nostro avviso, il posto migliore per soggiornare è sulla costa vicino a La Cotinière, dove avrete facile accesso a una delle grandi spiagge della Côte Sauvage e potrete approfittare delle numerose attività notturne in alta stagione.

Se volete davvero essere al centro della vita di Oléron, vi consigliamo il villaggio di Saint-Pierre o Dolus-d’Oléron, dove potrete godervi i numerosi ristoranti e mercati a pochi chilometri dalle spiagge.

Hotel e camere per gli ospiti

Avec vue océan et piscine

Hôtel Île de Lumière à la Cotinière, idéalement situé, avec accès océan et à quelques minutes à pied du très animé port de pêche de La Cotinière. La décoration bord de mer, avec ses teintes douces et reposantes, apporte tout de suite un esprit de vacances au soleil. Situé sur la côte ouest, l’emplacement central vous permettra de visiter facilement à la fois le sud et le nord de l’île. Parking gratuit + petit déjeuner. Bref, foncez-y !

Appartement tout équipé avec piscine :

Le Pressoir, à Dolus d’Oléron, est une option idéale pour les familles, car tous les logements sont dotés d’une cuisine et entièrement équipés pour vous sentir comme à la maison. Idéalement situé à quelques minutes du joli village de Dolus-d’Oléron, et à proximité de la plage de la Remigeasse.

En plein centre ville

Hôtel Le Square à Saint-Pierred’Oléron, c’est une excellente option si vous souhaitez profiter du centre de Saint-Pierre-d’Oléron et de ces petits restaurants. L’hôtel est joliment décoré et équipé d’une piscine chauffée. Parking public et petit déjeuner.

Campeggio Oléron

Troverete quello che cercate consultando i numerosi campeggi dell’Ile d’Oléron: potete scegliere in base al tipo di alloggio desiderato e alle strutture offerte (piscine, parcheggi, ecc.).

  • Camping les Flots Atlantique village: abbiamo provato questo campeggio con il nostro camper. È situato in posizione ideale a sud del porto di pesca di La Cotinière, sulla costa vicino a Dolus-d’Oléron e La Cotinière. Si tratta di un campeggio per famiglie a misura d’uomo con accesso diretto all’oceano attraverso un piccolo sentiero, offre bungalow, tende e chalet in affitto. Una scelta ideale a un prezzo contenuto.
  • Nel nord dell’isola con piscina : Les Hameaux des Marines (gruppo Terre de France), a Saint Denis, questocampeggio offre cottage e bungalow in un ambiente verde e tranquillo, a due passi dalla spiaggia.

Qual è la spiaggia più bella dell’isola di Oléron?

A nostro avviso, Plage de Boyardville, un’ampia distesa di sabbia fine con vista su Fort Boyard, è la spiaggia più bella dell’isola di Oleron. Ideale per le famiglie in quanto sorvegliato (punto 3).

Dove mangiare e bere sull’Ile d’Oléron?

Ristoranti

  • L’Ecume a Saint-Trojan : è uno dei nostri ristoranti preferiti sull’isola e offre una cucina raffinata ed elegante con prodotti freschi. in un ambiente magnifico, con una piccola vista sul mare dalla terrazza, ed è uno dei pochi ristoranti aperti tutto l’anno (offre anche menù da asporto per Natale e Capodanno). Per chi è venuto a Oléron in inverno, capirete che siamo stati felicissimi di trovare un ristorante aperto fuori stagione, quindi sceglietelo senza esitazione! (consigliamo il menu a pranzo, molto conveniente, quindi non dimenticate di prenotare)
  • Frits de Mer, sul port du Château, è il fish and chips dell’isola, con una scelta di pangrattato e salsa fatta in casa, in un ambiente fantastico. L’interno è decorato con opere di artisti (la sorella di Matthieu ha creato la tela con il grazioso polipo in fondo alla stanza) e la terrazza esterna si affaccia su un piccolo canale e sulla cittadella. (ricordarsi di prenotare il servizio d’asporto)
  • Les Vagabonds, situato proprio accanto a Les Frits de Mer, sempre al Port du Château, è il posto giusto per un brunch a Oléron. I piatti sono eccellenti, abbondanti e ben presentati. Ricordate di prenotare in anticipo per assicurarvi un posto sulla splendida terrazza sul retro.
  • Moules frites : abbiamo due opzioni che ci piacciono molto, Pesca delle cozze a Chateau d’Oléron che propone diverse ricette a base di cozze da consumare sulla terrazza di fronte alle colorate capanne e alle Caffè della spiaggiaQuesto è uno dei nostri ristoranti preferiti sull’isola, con eccellenti ostriche calde e ottime cozze marinière, alla Pineauil fourme d’Ambert … Con una terrazza all’aperto sotto i pini e con vista sulle dune. È un posto “a misura di bambino” e nostra figlia adora andarci, perché i bambini possono giocare nella sabbia o nella piccola capanna di legno con tanti giochi da spiaggia accanto alla terrazza. Non dimenticate di prenotare! (ricordarsi di prenotare il secondo)
  • Le Petit Burgeur a Saint-Pierre-d’Oléron: hamburger molto buono. Prodotti di qualità e hamburger di dimensioni generose. (serate aperte)
  • Pizza: è il nostro indirizzo preferito a Saint-Pierre, Bella Ciao, l’impasto è croccante all’esterno e morbido all’interno, e le pizze sono ben condite.

Bevete un drink

Ci piacciono i seguenti luoghi: L’allegato” presso Chateau d’Oléron, con concerti in estate e una bella terrazza; Le Médo, un’enoteca a Saint-Pierre-d’Oléron (aperta tutto l’anno); e L‘Atypique a La Brée Les Bains , con una splendida vista su La Rochelle e l’Ile de Ré (aperta in estate).

Dove fare acquisti a Oléron?

Mangiare bene

Oltre ai noti prodotti di sale, ostriche e vino di Oleron. Sull’isola di Oléron si producono molti prodotti alimentari di eccellente qualità.

  • La Lumineuse, a La Cotinière e Saint-Pierre-d’Oléron, un’azienda conserviera di Oléron! Per i vari prodotti si privilegia, ove possibile, la pesca locale. Realizzati in loco, i prodotti sono realizzati senza additivi, coloranti o conservanti.
  • Uova della Petite ferme bio, le galline sono allevate nella foresta. Abbiamo incontrato Matthieu durante le giornate agricole, quando ci ha spiegato con passione la storia della sua piccola fattoria. È possibile acquistare le sue eccellenti uova presso Super U e Intermarché.
  • Il pane, al Pain des Bois di Dolus-d’Oléron, Morgane seleziona le materie prime e cuoce il pane sul fuoco a legna. Non siamo grandi mangiatori di pane, ma ne abbiamo mangiato molto più del solito perché il suo pane è così eccellente! (aperto lunedì e venerdì pane da ordinare via SMS)
  • La ferme de la Poltière a Dolus-d’Oléron, per verdure biologiche di qualità (aperta il martedì e il venerdì)
  • Vino biologico Maje a Saint-Pierre-d’Oléron, ci piace particolarmente la loro gamma di vini bianchi.
le chateau île oléron

I nostri designer Oleron preferiti

Abbiamo vissuto sull’isola di Oléron per diversi mesi, quindi abbiamo avuto il tempo di scoprire e parlare con diversi designer di Oléron.

Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal numero di designer presenti a Oléron. Siamo lieti di poter onorare qui tutte queste persone di talento.

La Savonnière d’Oléron

Come avrete letto negli articoli precedenti, da diversi anni produciamo da soli prodotti per la casa e cosmetici. Per quanto riguarda i saponi, con la manipolazione della soda, non eravamo tranquilli. Così ho partecipato a un workshop con Carole per imparare a realizzarli da sola.

Alla fine, prendendo qualche precauzione e seguendo i validi consigli di Carole, è davvero semplice e ho trascorso un bel pomeriggio. Me ne sono andata con una ricetta e dei saponi. In breve, un ottimo regalo da fare o da farsi.

Saponi biologici prodotti con saponificazione a freddo sull’Ile d’Oléron, con amore, da Carole e Louis. Vi consigliamo di visitare una delle loro due graziose capanne (a La Baudissière o al porto di Saint-Trojan), per scoprire le loro creazioni. Non perdetevi il loro sapone al carbone nero: Chassiron + vendite online.

Il negozio del dopobarba

È un negozio mobile che vende abiti di seconda mano, oltre a vestiti ricamati a mano e bouquet di fiori secchi realizzati dalla bella e dinamica Sandrine. Compriamo quasi tutti i vestiti di nostra figlia di seconda mano e abbiamo trovato alcuni pezzi deliziosi a prezzi bassi per lei e per me.

Bancarella presente nei mercati di Oléron

Løuløute e Simone

Løuløute & Simone è un marchio dell’Oléronaise specializzato in accessori per capelli (scrunchies, cerchietti, barrettes…). Tutti i prodotti sono progettati e realizzati dalla talentuosa Marie. La sua boutique completamente rinnovata, situata sul porto di Saint-Trojan, è una vera e propria oasi di pace.

Ho partecipato a un workshop in cui Marie mi ha guidato con delicatezza e pazienza nel processo di cucitura del mio maxi scrunchie. Un’altra grande idea regalo da donare o da regalarsi.

Vendita in boutique e online, + workshop in boutique o sulla graziosa terrazza adiacente, tempo permettendo.

G. Ceramica

Quando siamo arrivati a Oléron, dopo diversi mesi in giro per l’Europa con la nostra famiglia in camper, avevamo bisogno di prenderci del tempo per noi stessi e di creare cose con le nostre mani. Così abbiamo fatto alcuni laboratori di ceramica presso la cabane G. Céramique a Chateau d’Oléron, con Charlène.

Il laboratorio si svolge su una terrazza in riva al mare (con l’alta marea), con vista sulle graziose e colorate capanne. Sarebbe difficile trovare un luogo più stimolante per creare il proprio pezzo (tazza, piatto, sottopentola, ecc.). Le creazioni vengono poi spedite una volta cotte e smaltate, oppure potete venire a ritirarle (come abbiamo fatto noi).

I nostri migliori indirizzi sulla nostra mappa

Come sapete, ci piace mettere su una mappa tutti gli indirizzi e gli itinerari più belli per facilitare i nostri lettori. Naturalmente, condividiamo questa mappa con voi qui di seguito:

Come si arriva all’isola di Oléron?

  • In auto: da Parigi e Bordeaux, prendere l’autostrada A10 e uscire a Saintes. Da Parigi, uscire a La Rochelle. Il ponte dell’Ile d’Oléron è gratuito.
  • In treno + autobus: potete fermarvi alla stazione di La Rochelle e poi prendere il battello (da aprile a ottobre) o noleggiare un’auto. Potete anche fermarvi alle stazioni di Rochefort o Surgères, dove sono disponibili tutto l’anno collegamenti in autobus per le isole di Oléron e Marennes.

Quanto costa il ponte dell’Ile d’Oléron?

A differenza del viadotto dell’Ile de Ré, il viadotto dell’Oléron è gratuito. Vi consigliamo solo di calcolare attentamente gli orari durante l’alta stagione.

Evitate il venerdì e la domenica dopo le 18.00, ad esempio, a meno che non vogliate passare la serata in mezzo al traffico. Se dovete lasciare l’isola di domenica, è meglio partire in tarda mattinata, fare un picnic e trascorrere il pomeriggio su una delle belle spiagge di Marennes, appena fuori dal ponte.

visier l'ile d'oléron plage

Cosa fare nei dintorni dell’Ile d’Oléron

La Rochelle

Rochelle dista solo un’ora dall’Ile d’Oléron ed è una città imperdibile che abbiamo visitato diverse volte, in particolare quando vivevamo a Parigi e per partecipare al festival Francofolies. Con le sue torri e l’adorabile porto vecchio, La Rochelle offre una vasta gamma di attività acquatiche e terrestri.

È la nostra città preferita da quando ci siamo trasferiti sull’Ile d’Oléron, quindi abbiamo scritto un articolo per aiutarvi a preparare la vostra visita a La Rochelle.

L’isola di Ré

È l’altra isola da visitare in Charente-Maritime. Troverete anche incantevoli villaggi bianchi e bellissime spiagge incontaminate. L’accesso al ponte è a pagamento.

Rochefort

Rochefort è situata in una posizione ideale, a pochi chilometri dall’oceano e vicino a molte destinazioni turistiche, tra cui l’Ile d’Oléron (a 45 minuti), l’Ile d’Aix, l’Ile Madame e La Rochelle…

Una città ricca di storia, un tempo era un importante arsenale navale, compreso il porto di origine di Hermione. Oggi “Città d’arte e di storia”, il suo affascinante centro storico vi conquisterà immediatamente.

Ci è piaciuto molto scrivere questo articolo su quest’isola che amiamo e conosciamo (quasi) a memoria. Ringraziamo le nostre famiglie e i nostri amici che ci hanno dato consigli preziosi, e aggiorniamo regolarmente questo articolo perché attualmente viviamo lì.

Se avete altri suggerimenti, non esitate a lasciare un commento qui sotto. Li aggiungeremo alla nostra lista di cose da visitare sull’Ile d’Oléron.

Se vi è piaciuto leggerlo tanto quanto a noi è piaciuto scriverlo, non esitate a dargli 5 stelle qui sotto!

Vi auguriamo un buon soggiorno a Oleron! Non esitate a lasciarci un commento o 5 stelle qui sotto, per farci sapere se state organizzando questo viaggio o per farci domande, qui o su Instagram, e saremo lieti di rispondervi.

Donnez une note à cet article :
0 avis (0/5)
Partagez notre article
Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp
Picture of Floriane
Floriane
Mi chiamo Floriane e sono un'avventuriera e un'appassionata di viaggi fin da quando ero molto giovane. Più di ogni altra cosa, mi piace condividere con voi le nostre storie di viaggio e i nostri consigli. Amiamo le brevi fughe così come i lunghi viaggi. Questo blog è nato dopo il nostro viaggio intorno al mondo con lo zaino in spalla. Abbiamo anche fatto un tour di famiglia in Europa.
Nos articles complémentaires

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.