Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Pianificare un itinerario intorno al mondo: la nostra tecnica

Amiamo viaggiare e ogni volta che possiamo andiamo in vacanza o nei fine settimana, prolungati dai numerosi giorni festivi francesi.

Floriane e io abbiamo trascorso un anno nei Paesi Bassi grazie al progetto Eramus. Matthieu e io parlavamo da tempo di lavorare all’estero.

Un giorno, un collega di lavoro si dimette per fare il giro del mondo. All’inizio pensavo che questo progetto fosse completamente folle. Come è possibile partire per un anno senza lavorare?

Poi, dopo diverse discussioni con Matthieu e ricerche su Internet, leggendo numerosi blog e resoconti di viaggio, ci siamo detti “perché non noi? Un anno e mezzo dopo le nostre prime discussioni sull’argomento, siamo partiti, con le lacrime agli occhi per la felicità, per il carnevale di San Paolo.

Ad oggi, è il progetto di cui siamo più orgogliosi. Ci siamo conosciuti meglio e non ci siamo mai pentiti della nostra scelta.

Attraverso questo blog, speriamo di ispirare altri viaggiatori in cerca di avventura! In questo articolo spieghiamo nel dettaglio il nostro anno di preparazione, rispondiamo a tutte le domande che ci siamo posti, quando partire, quale assicurazione prendere… dettagliiamo il nostro budget e il nostro itinerario.

Nel mondo

Quando andare e per quanto tempo?

Quando è il caso di partire?

È ovviamente una decisione molto personale. Matthieu, 28 anni, era un imprenditore prima di partire. Ha quindi potuto chiudere la sua attività prima di partire.

Da parte mia, dopo 27 anni di lavoro, ho deciso di dare le dimissioni per poter lasciare il lavoro in un momento adatto a noi. Ho persino rifiutato una promozione a lungo attesa per questo progetto. Oggi non ho alcun rimpianto per quella scelta.

In generale, i viaggiatori a lungo raggio che abbiamo incontrato avevano tra i 25 e i 30 anni e avevano alle spalle un’esperienza professionale che aveva permesso loro di risparmiare.

Nel mondo

Qual è la durata media di un viaggio intorno al mondo?

Secondo un sondaggio del sito web tourdumondiste, il 45% dei tour mondiali dura tra i 6 e i 12 mesi. Siamo stati via per 12 mesi, perché abbiamo acquistato il biglietto aereo tramite un’agenzia e dovevamo tornare entro un anno dalla partenza. Ovviamente abbiamo scelto la durata massima autorizzata!

Nel mondo

Qual è il budget?

Il budget medio per un viaggio intorno al mondo della durata di un anno

Il budget medio per un viaggio di un anno intorno al mondo è di 15.000 euro. Questo è quanto abbiamo scoperto parlando con altri viaggiatori che abbiamo incontrato lungo il cammino e leggendo molti blog.

Ovviamente, questo budget può variare enormemente da un progetto all’altro. Ad esempio, se non volete volare, risparmierete tra i 3.000 e i 4.000 euro sul vostro budget complessivo. Se viaggiate per un anno in Asia, anche il vostro budget sarà notevolmente inferiore.

Al contrario, se volete visitare tutti i continenti, il budget per i viaggi aerei aumenterà. Se soggiornate nei Paesi più costosi, come gli Stati Uniti, l’Australia, la Nuova Zelanda, il Canada o le isole, il vostro budget aumenterà notevolmente.

Di seguito spieghiamo come ottenere il budget medio per Paese.

Nel mondo

Come risparmiare (senza privarsi)?

Questa è ovviamente la domanda che tutti si pongono, perché senza un minimo di fondi da accantonare, la realizzazione di questo progetto diventa più complicata. Non fatevi prendere dal panico: come spiegato di seguito, abbiamo incontrato viaggiatori con budget limitati e vi spiegheremo anche dove andare in base al vostro budget.

Ecco i nostri consigli per risparmiare rapidamente e senza privarsi di nulla.

  1. Fare il punto sulle nostre spese: abbiamo elencato manualmente tutte le nostre spese degli ultimi 3 mesi su Excel e poi le abbiamo suddivise in categorie: affitto, tasse, abbonamenti (internet, telefono, Netflix, ecc.), cibo al supermercato, abbigliamento, cibo per il tempo libero (ristoranti/bar) e viaggi/weekend.

Mi sono subito resa conto che spendevo quasi il 15% del mio budget in vestiti. Lavoravo da pochi anni ed ero diventata una vera e propria shopping-dipendente… Non avrei mai pensato di spendere una cifra simile per qualche acquisto.

Circa un anno e mezzo prima della partenza, ho cambiato completamente le mie abitudini per risparmiare questa somma per il nostro viaggio.

Se non volete la seccatura di elaborare i vostri dati bancari a mano (su Excel), potete scaricare un’applicazione di gestione del budget come Nestor, Linxo

Nel mondo

2. Ridurre le spese per il tempo libero: partivamo per un lungo weekend in Francia o all’estero circa una volta al mese, e poi trascorrevamo anche 3 settimane all’anno all’estero. Sapendo che ci aspettava un anno di viaggio, abbiamo deciso naturalmente di ridurre il ritmo.

Per esempio, l’anno prima di partire abbiamo trascorso del tempo con le nostre famiglie durante le vacanze. Abbiamo anche dato priorità al car pooling, che è molto più economico.

Abbiamo risparmiato i soldi per un viaggio e diversi weekend!

Nel mondo

3. Vendi le tue cose: vivevamo in un appartamento parigino di 40 m2 pieno di cose che non usavamo (elettronica, vestiti, libri, ecc.).

Come si può intuire, il bon coin è diventato il nostro migliore amico! Circa 6 mesi prima della partenza, abbiamo sistemato le nostre cose e inserito i nostri annunci sul sito. Con l’avvicinarsi del viaggio, avevamo almeno 1 appuntamento al giorno per vendere qualcosa!

Nel mondo

4. Concentratevi sugli acquisti per il viaggio: non rinnovate il vostro guardaroba prima di partire. Se volete un nuovo paio di scarpe qualche tempo prima della data di partenza prevista, cercate di ragionare con voi stessi! Partirete tra qualche mese, quindi se non avete intenzione di portarlo con voi, aspettate di tornare per cambiarlo.

Abbiamo trovato alcuni vestiti bucati dalle tarme, nonostante avessimo fatto molta attenzione a conservarli in un luogo asciutto e sano.

5. Affittare il proprio appartamento su una piattaforma come Airbnb: per questo, ovviamente, è necessario essere proprietari di una casa. Purtroppo non siamo riusciti a farlo. Abbiamo incontrato alcuni viaggiatori che sono riusciti a guadagnare qualche centinaio di euro per il loro viaggio.

I tuoi migliori amici: dove vendere le tue cose?


La moneta di bon , che non viene più introdotta, è l’ideale. Abbiamo venduto molti prodotti (vestiti, elettronica, libri…).
Momox per i libri: scansionando il codice a barre dei vostri libri, il sito vi dirà il prezzo di riscatto. Potete consegnare il vostro pacco presso un punto di smistamento. Le spese di spedizione sono a carico del sito. Il vantaggio è che si possono vendere più libri contemporaneamente.

Vinted , specializzato in abbigliamento, all’epoca non esisteva ancora. Oggi lo uso per vendere affari. Se volete dare un’occhiata, il mio nome utente è: morissetfloriane.

– Utilizzate un sito di cashback:
Igraal: adoriamo questo sito, che permette di guadagnare dagli acquisti effettuati. Non appena si effettua un acquisto da uno dei nostri siti partner (circa 1.400 siti) si guadagna una commissione (denaro). Ad esempio, lo abbiamo utilizzato per acquistare la nostra lavatrice da Darty. Seguendo questo link, guadagnerete un bonus di benvenuto di 3 sterline e anche noi ne guadagneremo 3!


– Sistemazione :
Airbnb: se siete proprietari, potete offrire il vostro alloggio su Airbnb Il sito vi dirà quanto potete guadagnare!

Nel mondo

Le principali voci di spesa

Da parte nostra, abbiamo speso 15.000 euro a persona. Di seguito sono riportate le nostre principali voci di spesa.

Non abbiamo un budget per i vaccini, perché la nostra mutua li copre. Ci siamo rallegrati quando abbiamo scoperto questa piacevole sorpresa, visto che il conto era di 500 euro a persona.

Non abbiamo nemmeno un attrezzatura Non abbiamo nemmeno un budget per l’attrezzatura, dato che siamo riusciti a procurarci quasi tutta l’attrezzatura per il nostro compleanno e per Natale prima del viaggio. Inoltre, una buona parte era già in nostro possesso, in quanto avevamo investito in viaggi precedenti. Si può facilmente prevedere di pagare circa 1.000 euro a persona.

Il nostro budget dettagliato per il nostro viaggio di un anno intorno al mondo

Spese locali (alloggio, trasporto, cibo, ecc.) 10 571 €
Visti 194 €
BILANCIO LOCALE 10 765 €
Biglietti aerei 3 702 €
Assicurazione sanitaria Cap Aventure 516 €
BILANCIO TOTALE 14 983 €

Il nostro metodo per pianificare un itinerario

Stilare un itinerario di viaggio non è un’impresa da poco. In ogni caso, non potrete fare o vedere tutto. E sapete cosa? Non importa, perché visitando 1 o 15 Paesi vedrete molto durante il vostro viaggio.

Fasi di creazione dell’itinerario

1/ È necessario decidere un elenco di Paesi o luoghi che si desidera visitare. Abbiamo stilato una nostra lista, ispirandoci a internet e a libri di viaggio come “Secret Earth – Unusual wonders of the planet” e “1000 travel ideas from the Lonely Planet”.

È importante rispettare i desideri e le richieste di tutti, in modo da poter costruire questo viaggio insieme fin dall’inizio. Questa parte della pianificazione è quella che abbiamo preferito. Per il momento potete dare libero sfogo alla vostra immaginazione, senza sentirvi vincolati.

Poi abbiamo stampato un mappamondo e abbiamo colorato tutti i Paesi che avevamo annotato, in verde per Matthieu e in rosa per Floriane. Non vedevamo l’ora di vedere il risultato e le scelte di tutti: meno male che avevamo paesi in comune!

2/ Bisogna limitarsi…! Questa non è la parte più facile: abbiamo deciso di visitare 1 paese al mese. Abbiamo seguito i consigli dei blog di viaggio.

È un bene, ma spesso è troppo poco. Per esempio, l’Argentina è grande quasi quanto l’Europa, quindi immaginate di fare il giro dell’Europa in un mese…

È una scelta molto personale. Niente panico, potete anche adattare il vostro itinerario in base al vostro umore sul posto. Durante il nostro viaggio in Asia, ci siamo ritirati dal Vietnam per trascorrere più tempo in Cambogia e Sri Lanka.

Nel mondo

Dove posso trovare informazioni sui diversi Paesi?

È qui che arriva la parte lunga e interessante… leggere le migliaia di blog di viaggio! È una miniera d’oro per pianificare e immaginare cosa si può fare nel Paese e quanto tempo si può trascorrere lì.

Cercate di scegliere tra 2 e 3, per evitare di sparpagliarvi troppo. Potrete anche ottenere molte informazioni locali da chi vi ospita e dagli altri viaggiatori.

I nostri blog preferiti

A2pasdumonde di Anais e Julien, i nostri amici conosciuti sull’Isoladi Pasqua (di classe)! Loro venivano dall’Asia e noi dal Sud America. Così abbiamo tratto ispirazione dalle loro esperienze durante i nostri 7 mesi in Asia! Troverete informazioni utili e dettagliate sui diversi Paesi che hanno visitato.

Novo-monde è un punto di riferimento nel mondo dei blog sul giro del mondo e sul backpacking. Fabienne e Benoit scrivono articoli molto completi.

– Abbiamo anche consultato il blog di Marion e Renaud, che erano partiti per il loro giro del mondo un anno prima di noi, e le informazioni che ci hanno fornito erano recenti e affidabili!

Nel mondo

Pianificare il percorso

Ora dovete adattare i vostri desideri alle condizioni atmosferiche e al vostro budget e al vostro budget. Per questa parte, il pianificatore di viaggio del blog “À contre-sens” ci ha aiutato enormemente. Questa non è la parte più piacevole della pianificazione. Con grande rammarico, abbiamo dovuto ritirarci dalla Nuova Zelanda perché era pieno inverno.

Nel mondo
Pianificatore per il blog a-contresens

Si tratta di un passo importante che vi aiuterà a evitare delusioni in termini di clima e di budget. Prendendo un mese di pausa in Nuova Zelanda, abbiamo potuto vivere un mese in più in Asia.

Abbiamo inserito la nostra bozza di itinerario, poi il software ci ha mostrato il budget stimato e il clima più favorevole per paese/regione.

Ecco l’elenco dei Paesi e l’ordine in cui è meglio effettuarli. Ora non resta che acquistare i biglietti aerei!

Un consiglio: all’inizio avrete molta energia e voglia di fare, quindi 1 paese al mese va bene. Tuttavia, dopo 6 mesi, probabilmente inizierete a stancarvi ed è meglio pianificare un numero minore di Paesi e scegliere di rimanere più a lungo in ogni Paese selezionato.

Nel mondo

Scegliere i biglietti aerei

  • Rivolgersi a un’agenzia specializzata: questa è l’opzione che abbiamo scelto. Questa soluzione vi permette comunque di mantenere una certa flessibilità nel vostro itinerario. In genere le date dei biglietti possono essere modificate gratuitamente (è indicato sul piano di volo), ma non le destinazioni.

    Ad esempio, siamo riusciti a spostare la nostra data di arrivo in Sri Lanka senza alcuna difficoltà. Si consiglia di contattare diverse agenzie. Abbiamo chiesto a Travel Nation e Zip World, e abbiamo ottenuto una migliore sensazione con il primo per un prezzo simile.

    Rivolgersi a un’agenzia vi permetterà inoltre di discutere e ottimizzare il vostro itinerario con l’aiuto di un consulente specializzato. Ad esempio, il nostro contatto di Travel Nation ci ha consigliato di trascorrere qualche giorno a Tahiti per la modica cifra di 200 euro. Da soli non ci avremmo mai pensato.
  • Acquistare da soli i biglietti aerei: questo metodo vi offre una grande flessibilità, in quanto potete acquistare i biglietti aerei man mano che li acquistate. D’altra parte, acquistare i biglietti all’ultimo minuto può essere costoso.
  • Passare attraverso un’alleanza: ce ne sono tre: Oneworld, Star Alliancee SkyTeam. Abbiamo confrontato i prezzi delle varie alleanze e il prezzo era superiore a quello che avremmo pagato se ci fossimo rivolti a un’agenzia specializzata.

Scegliere l’assicurazione sanitaria di viaggio

Sono coperto dalla mia carta di credito?

La domanda a cui non siamo riusciti a trovare una risposta. La cosa più semplice da fare era chiedere direttamente alla nostra banca. Con le nostre carte bancarie VISA e MASTER CARD, eravamo coperti per 90 giorni se, e solo se, eravamo in possesso di un biglietto di ritorno (con data non superiore a 3 mesi dalla data di partenza). Cosa che chiaramente non è avvenuta nel nostro caso.

Nel corso della nostra ricerca, ci siamo anche resi conto che le carte bancarie tradizionali offrono livelli di copertura molto bassi, con massimali inferiori a quelli delle tradizionali assicurazioni sanitarie di viaggio.

Come si sceglie la propria assicurazione?

Per noi, avere l’assicurazione giusta per il nostro viaggio intorno al mondo è stata una scelta ovvia. Volevamo essere coperti in caso di problemi o di minimi dubbi e volevamo poter andare dal medico senza esitazioni (ed è esattamente quello che abbiamo fatto).

Abbiamo confrontato le varie offerte assicurative e trovato informazioni utili su alcuni blog. In generale, tutte le polizze assicurative presenti sul mercato offrono lo stesso tipo di pacchetto. Le tariffe variano in base a una serie di criteri:

  • Importo della copertura fornita
  • La vostra età e il numero di persone coperte
  • Destinazione (o zona: Europa / USA – Canada / Resto del mondo)

Abbiamo deciso di optare per il pacchetto Cap Aventure di Chapka Assurance. A nostro avviso, questa è l’offerta più interessante sul mercato. Offre un buon rapporto qualità-prezzo.

AGGIORNAMENTO 2022 – In vista del nostro secondo lungo viaggio (questa volta in camper), nel 2021 abbiamo confrontato nuovamente le varie assicurazioni di viaggio.

Chapka ha sempre offerto il miglior rapporto qualità-prezzo. E ora il servizio di teleconsulto è incluso nel pacchetto Cap Aventure, quindi quando siamo in viaggio con i bambini è un lusso poter chiamare al minimo dubbio.

Assicurazione di viaggio: la nostra esperienza

Prima di partire, abbiamo trovato molti articoli che confrontavano le assicurazioni di viaggio, ma pochi feedback.

Abbiamo scritto un articolo sulla nostra opinione e sulla nostra esperienza con Chapka, specificando quando abbiamo dovuto ricorrere alla nostra assicurazione e se eravamo coperti o meno. Siamo rimasti completamente soddisfatti del servizio offerto da Chapka e abbiamo stipulato nuovamente questa assicurazione per il nostro secondo lungo viaggio nel 2021-2022.

Nel mondo

Il nostro itinerario di un anno

Dopo diversi mesi di riflessione e molte discussioni con la nostra agenzia, abbiamo finalmente convalidato il nostro itinerario definitivo.

Nel mondo
Mappa del blog a-contresens

Abbiamo iniziato con il Sud America(Argentina, Cile, Perù e Bolivia) con una breve sosta a San Paolo per il Carnevale.

Poi siamo volati inAustralia passando per l’Isola di Pasqua e Tahiti.

Abbiamo poi trascorso 7 mesi in giro per l’Asia, visitando Malesia, Indonesia, Myanmar (Birmania), Laos, Cambogia e Vietnam. Infine, prima di tornare a casa, abbiamo fatto un’ultima tappa in Sri Lanka.

Alla fine, abbiamo pianificato di trascorrere circa un mese in ogni Paese, con un piccolo bonus per l’Indonesia e lo Sri Lanka.

Rispetto all’itinerario dei nostri sogni, abbiamo dovuto rinunciare ad alcuni Paesi per una serie di motivi.

  • Per limitare gli spostamenti e quindi il costo del biglietto aereo, abbiamo dovuto concentrarci sul Sud-Est asiatico, mentre avevamo sognato di andare in India, Cina e Filippine.
  • Per stare al passo con le stagioni, non ci siamo fermati in Nuova Zelanda, visto che ci siamo stati a luglio, in pieno inverno. Questo è un Paese costoso, quindi abbiamo preferito tornare più tardi, quando il clima era più mite.

Abbiamo anche adattato il nostro itinerario per accogliere le visite di amici e familiari. L’obiettivo era anche quello di condividere con loro questo viaggio indimenticabile!

Nel mondo

L’itinerario in dettaglio

  • Febbraio (5 giorni): San Paolo (Brasile)
  • Febbraio (1 mese): Argentina
  • Marzo (1 mese): Cile
  • Aprile (1 mese): Perù
  • Maggio (1 mese): Bolivia
  • Giugno (5 giorni): Isola di Pasqua
  • Giugno (10 giorni): Moorea (Tahiti)
  • Giugno – luglio (3 settimane): Australia
  • Luglio (3 settimane) : Malesia
  • Agosto – settembre (1 mese): Indonesia
  • Settembre – ottobre (1 mese) : Myanmar
  • Novembre (1 mese) : Laos
  • Dicembre (1 mese) : Cambogia
  • Gennaio (3 giorni) : Vietnam
  • Febbraio / Marzo (1? mesi) : Sri Lanka

Come avrete notato dal nostro blog, non abbiamo avuto il tempo di scrivere qui durante il nostro giro del mondo. Ci è piaciuto invece mettere insieme alcuni video, che potete vedere qui. Abbiamo amato filmare e montare le nostre avventure e non vediamo l’ora di rivedere quei momenti fantastici. Non abbiamo continuato, perché ci vuole ancora più tempo che scrivere articoli…

Matthieu aveva anche una forte presenza su Instagram ed era riuscito a creare una vera e propria comunità. Anche questo non è stato sviluppato per mancanza di tempo, e sì, questo è sempre il problema! Potete comunque vedere tutte le nostre foto qui.

Nel mondo

Libri e guide di viaggio ispirati

Oltre ai numerosi blog che leggiamo regolarmente e ai canali You Tube che seguiamo, leggiamo regolarmente molti resoconti di viaggio.

Libri e guide di viaggio ispirati

– Abbiamo sfogliato numerose guide per pianificare il nostro itinerario e amiamo le guide Lonely Planet e Routard. Ci piace portarne un po’ con noi in ogni viaggio.

– Abbiamo anche consultato diversi libri di viaggio, come 1000 idee di viaggio della Lonely Planet, Destination Petaouchnok… Questi libri sono fonte di ispirazione e ci hanno dato molte idee. Le immagini dei vari siti sono magnifiche. Avevamo appuntato così tante idee che ne avremmo avute abbastanza per un viaggio intorno al mondo di 3 anni.

Aggiornamento 2023– Siamo partiti per un altro viaggio a lungo termine, in Europa in camper, con nostra figlia, che aveva 1 anno quando siamo partiti.

Leggiamo ancora molti libri e racconti di viaggio, ne compriamo molti e naturalmente i nostri amici e familiari ce li regalano a ogni compleanno o a Natale. Se avete amici viaggiatori, è davvero il miglior regalo da fare:

➡️” Americana “, Luke Healy, un viaggio attraverso l’America, abbiamo divorato questo fumetto, Luke Healy racconta la storia di cinque mesi di trekking attraverso la natura selvaggia sul Pacific Crest Trail. Ci è piaciuto molto, perché è partito senza essere veramente preparato e senza sapere cosa aspettarsi. È stata una grande avventura: ci piace questa filosofia di vita!

➡️Et si on plaquait tout…: le pari fou d’une famille sur les routes du monde, Audrey de la Family Coste racconta la loro folle avventura in una carovana americana dal Canada al Messico. È un libro che è stato di grande ispirazione per il nostro anno di viaggi in camper.

➡️”Chroniques birmanes” di Guy Delisle ha seguito la sua compagna per diversi mesi in Birmania mentre lavorava lì con Medici senza frontiere. Racconta la sua vita quotidiana attraverso aneddoti con molto umorismo. Un fumetto informativo e divertente che abbiamo divorato ancora una volta.

➡️”Africa trek – tomo 1 Da Città del Capo al Kilimangiaro ” è il resoconto di un viaggio a piedi, raccontato da Sonia e Alexandre Poussin, e ora che sono ancora in viaggio come famiglia, abbiamo letto quasi tutti i loro racconti: sono dei veri appassionati!

➡️ “L’odyssée électrique : 20.000 KM, 120 jours, un Tuktuk électrique” è il racconto di un viaggio in tuk tuk elettrico, una forma di viaggio molto originale. Una storia rinfrescante e ancora una volta stimolante!

Ora sapete tutto, o almeno quasi. Vi auguriamo il meglio per i vostri preparativi, quindi datevi da fare il prima possibile!

Non esitate a scriverci qui sotto o su Instagram per farci sapere quando partirete, per condividere il nostro articolo o per farci qualsiasi domanda: di solito sono le nostre domande preferite, perché ci aiutano a rientrare nel vivo di questa incredibile avventura!

Donnez une note à cet article :
0 avis (0/5)
Partagez notre article
Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp
Picture of Matthieu
Matthieu
Bonjour, moi c'est Matthieu. Voyageur dans l'âme, je me suis toujours senti à ma place partout dans le monde. Je rédige des articles pour le blog et je m'occupe aussi de la partie technique.
Nos articles complémentaires

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.