Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Cosa vedere e fare a Stavanger, Norvegia? la nostra guida completa

visitare stavanger in Norvegia

Vi state chiedendo cosa vedere e fare a Stavanger durante la vostra vacanza in Norvegia? Quali sono i luoghi da non perdere nei dintorni di Stavanger? Ci siamo posti le stesse domande quando abbiamo pianificato il nostro soggiorno.

Stavanger, con le sue strade colorate e il suo porto accogliente, è una città da scoprire. Sia che vogliate passeggiare nel centro storico, ammirare le imponenti sculture di Sverd I Fjell (Spade nella Roccia), sia che vogliate affrontare la sfida di un’escursione al Preikestolen. Per sfruttare al meglio il vostro soggiorno, è bene pianificare il vostro itinerario in anticipo.

Per guidarvi, condividiamo i nostri consigli per esplorare Stavanger e assicurarvi di non perdere nessuno dei suoi tesori, nonché i nostri suggerimenti per assaporare la cucina locale e scegliere la migliore sistemazione.

La nostra opinione su Stavanger

Una città colorata

Quando stavamo pianificando la nostra vacanza in Norvegia, era facile immaginare paesaggi grandiosi, fiordi maestosi e montagne a perdita d’occhio. Tuttavia, non ci aspettavamo molto dalle città norvegesi.

Infine, appena arrivati a Stavanger, siamo stati catturati dalle strade colorate del centro storico. Naturalmente, c’è l’imperdibile via Øvre Holmegate, che sembra uscita da un quadro, con le sue facciate dipinte in una tavolozza di colori vivaci.

Il piccolo porto di Stavanger è un altro dei preferiti. Si respira un’atmosfera rilassante, quasi senza tempo, osservando le barche che dondolano dolcemente sull’acqua. Può anche essere molto vivace se vi è parcheggiata una nave da crociera.

E poi c’è la street art! Stavanger ha una sorprendente quantità di arte urbana che adorna molti dei suoi muri, aggiungendo un tocco di vivacità all’atmosfera storica della città.

La natura a portata di mano

Abbiamo apprezzato molto il nostro soggiorno a Stavanger, soprattutto per la sua vicinanza alla natura. La città è il punto di partenza perfetto per una crociera sul Lysefjord o per escursioni mozzafiato come il Preikestolen.

Questa escursione, in particolare, è stata un’esperienza che ci è piaciuta molto: la vista da Pulpit Rock, un masso di granito che cade a picco nelle acque del Lyselfjord, è mozzafiato.

Tempo di Clemente

Infine, nonostante la sua posizione geografica, Stavanger gode di un clima sorprendentemente mite, dono della Corrente del Golfo. Questa corrente oceanica calda modera le temperature, dando a Stavanger inverni più miti ed estati piacevoli, sfidando le solite aspettative nordiche (grazie Jamie).

Durante il nostro soggiorno all’inizio di giugno, le terrazze intorno al porto erano piene di gente e l’atmosfera era davvero fantastica. Abbiamo rifiutato, visto che in Norvegia una pinta di birra costa circa 10 euro per una birra di alto livello…

Infine, abbiamo avuto l’opportunità di visitare diverse città durante il nostro soggiorno, come Bergen e Oslo, e siamo rimasti piacevolmente sorpresi.

Quanto tempo posso rimanere a Stavanger?

Mezza giornata è più che sufficiente per visitare il centro di Stavanger, che è molto piccolo. Consigliamo di fermarsi 2 giorni per esplorare la zona circostante.

  • D1 visita di stavanger al mattino e crociera di 3h30 sul Lysefjord nel pomeriggio (tempo permettendo). Vi consigliamo di prenotare la crociera online in anticipo (circa 70 euro a persona).
  • Il secondo giorno escursione al mitico Preikestoen, un’escursione accessibile che offre incredibili viste panoramiche.

Vi consigliamo di optare per un alloggio in centro città e di prenotarlo in anticipo e online il prima possibile per avere la più ampia scelta.

Cosa fare e vedere a Stavanger: gli imperdibili sulla nostra mappa

1. Gamle Stavanger: il centro storico

Passeggiare per Gamle Stavanger, a ovest del porto, è come fare un salto indietro nel tempo. Questo quartiere storico, con le sue case bianche in legno risalenti al XVIII e XIX secolo, è davvero molto grazioso.

Queste case accuratamente conservate aggiungono un’atmosfera calda alla città (che non avevamo previsto!). È un quartiere tranquillo e pieno di fiori (molto più della zona del porto) che ci è piaciuto molto scoprire.

2. La strada più fotogenica

La strada più fotogenica di Stavanger si trova a est del porto ed è senza dubbio Øvre Holmegate. Ogni casa è dipinta con un colore diverso, creando un caleidoscopio visivo davvero fotogenico.

3. Porto di Stavanger

Ovviamente il luogo di incontro, come spesso accade nelle città norvegesi che si affacciano sull’oceano, è il porto di Stavanger. Questo luogo, pieno di vita e di attività, è il cuore pulsante della città.

Qui, naturalmente, vi consigliamo di osservare imbarcazioni di tutte le dimensioni, dalle piccole barche a vela alle grandi navi da crociera (che occupano un po’ troppo spazio per i nostri gusti). Eravamo un po’ frustrati dal fatto che fossero presenti nella maggior parte delle nostre foto di città e fiordi, ma alla fine ci siamo dovuti abituare, visto che li abbiamo incontrati durante tutto il nostro soggiorno in Norvegia…

La banchina è fiancheggiata da caffè e ristoranti dove si possono gustare le specialità locali (budget permettendo) ammirando la vista sul porto.

4. Arte di strada

Infine, Stavanger è ricca di arte di strada, cosa piuttosto rara in Norvegia. I muri del centro città fungono da tela per artisti di strada di fama locale e internazionale.

Non aspettatevi grandi affreschi come sulle pareti di Angoulême, ma piuttosto piccoli tocchi qua e là. Vi auguriamo una buona caccia al tesoro!

5. Museo dell’olio

Se volete saperne di più sul ruolo del petrolio in Norvegia, questo è il museo che fa per voi. Situato nel cuore di Stavanger, questo moderno museo è dedicato all’industria petrolifera, un settore cruciale per l’economia norvegese. Attraverso mostre interattive ed educative, il museo racconta la storia dellaproduzione di petrolio nel Mare del Nord.

La parte davvero interessante del museo è l’esplorazione di modelli di piattaforme petrolifere, attrezzate come quelle situate in alto mare, per comprendere i processi di perforazione e produzione. Una parte del museo è dedicata alle sfide ambientali e tecnologiche che l’industria deve affrontare. Abbiamo scelto di non visitare questo museo perché nostra figlia aveva solo 3 anni. Preferiamo conservarlo per un viaggio futuro. È una buona scusa per tornare a Stavanger! Abbiamo ricevuto molti feedback positivi da altri viaggiatori. Non esitate a darci la vostra opinione nella sezione commenti!

6. Museo Canning

Il Museo delle conserve, un luogo dedicato allastoria dell’industria conserviera di Stavanger. Ve ne parliamo subito, ma se il tempo non è clemente durante il vostro soggiorno, è un’ottima opzione per un’attività al coperto, anche se non è un luogo da visitare assolutamente a Stavanger!

Ospitato in un’ex fabbrica di conserve, questo museo offre una finestra su un’industria che ha svolto un ruolo importante nella storia di Stavanger. L’inscatolamento delle sardine era una delle principali attività economiche della città. Il museo espone attrezzature d’epoca, mostre sui metodi di produzione e offre uno spaccato della vita dei lavoratori.

Cosa fare nei dintorni di Stavanger

Se Stavanger è una grande città da esplorare, l’area circostante è un paradiso per gli amanti della natura e dell’avventura. La regione offre una moltitudine di attività, in particolare la spettacolare escursione al sito di Preikestolen e le escursioni nei fiordi: è la cosa da vedere in Norvegia!

1. Crociera nel Lysefjord

In Norvegia, naturalmente, vi consigliamo di fare una crociera su un fiordo. Questi tour vi portano nel cuore dei fiordi, permettendovi di ammirare da vicino le scogliere a strapiombo e le cascate inaccessibili dalla strada. È un ottimo modo per scoprire lo splendore naturale della Norvegia.

Preferito ❤️: Vi consigliamo di scegliere Rødne Fjord Cruise , che gode di ottima reputazione, per una crociera panoramica sul Lysefjord e la scoperta del Preikestolen, con partenza dal porto di Stavanger. Partirete a bordo di una silenziosa barca elettrica lungo le tranquille acque del fiordo, che offre viste mozzafiato del Preikestolen e di altre meraviglie naturali della regione. Per 3 ore e mezza, sarete circondati da impressionanti scogliere e paesaggi mozzafiato.

➡️ Un consiglio: non dimenticate di prenotare in anticipo i biglietti online (circa 70 euro a persona), soprattutto durante la stagione turistica, perché queste escursioni sono molto frequentate e i posti sono limitati. Un ultimo consiglio: cercate di arrivare almeno 30 minuti prima per poter scegliere il vostro posto.

2. Escursione Preikestolen

Questa è una dellenostre passeggiate preferite in Norvegia. Situato a circa due ore di auto da Stavanger, questo percorso di 8 km di andata e ritorno vi porterà a Pulpit Rock e alle sue viste mozzafiato sul fiordo Lysefjorden.

➡️ Abbiamo messo insieme una guida completa per la nostra escursione al Preikestolen, per assicurarvi la migliore esperienza possibile, e vi abbiamo dato tutti i nostri consigli per evitare la folla e sfruttare al meglio la vetta.

3. Sverd I Fjell: immersione nella leggenda

Una delle attrazioni più iconiche è senza dubbio Sverd I Fjell, o “Spade nella roccia“. Questo monumento, situato alla periferia di Stavanger, a 6 km dal centro, è una potente rappresentazione della storia e delle leggende vichinghe della Norvegia.

Le tre enormi spade, incastonate in un terreno roccioso, commemorano la storica battaglia di Hafrsfjord dell’872. Le spade, con le lame rivolte verso il cielo e le impugnature affondate nella terra, simboleggiano pace, unità e libertà.

Vi consigliamo di fare una breve sosta qui e di notare che il sito si trova vicino a una piccola spiaggia, ideale per i bambini o per un drink!

Ci sono diverse opzioni per raggiungere Sverd I Fjell dal centro di Stavanger: in autobus (20-30 minuti di viaggio), in auto (c’è un grande parcheggio proprio accanto) o in bicicletta.

Dove alloggiare a Stavanger?

A Stavanger, come nel resto della Norvegia, il costo dell’alloggio può essere sorprendente. Va notato che il costo della vita in Norvegia è superiore di circa il 30% a quello della Francia.

Per trovare un alloggio adeguato a Stavanger, in genere bisogna mettere in conto circa 150 euro a notte. Vi consigliamo di scegliere un alloggio nel centro della città, possibilmente un appartamento. Potrete anche cucinare i vostri pasti, il che rappresenta un notevole vantaggio economico in un Paese in cui il costo della vita è elevato. Vi consigliamo di utilizzare Booking.com, che offre le migliori tariffe in Norvegia.

  • Il nostro preferito: Frogner House – Pedersgata , che offre un luogo di soggiorno elegante e confortevole, con appartamenti completamente attrezzati che sono semplicemente perfetti. Situato in posizione strategica nel centro della città, offre un facile accesso alle principali attrazioni della città, oltre a un’apprezzabile pace e tranquillità.
  • Un hotel con colazione: se preferite soggiornare in un hotel, vi consigliamo il Thon Hotel Maritim, situato vicino al porto, al centro città e alla stazione. È situato in un ambiente molto tranquillo, vicino al lago Breiavatnet, e offre un’esperienza di vacanza tranquilla e pittoresca. Questo hotel è rinomato per le sue camere confortevoli e ben arredate. E la colazione a buffet è abbondante ed eccellente!
  • Buon rapporto qualità-prezzo € : Havly Hotell (circa 90 €): anch’esso situato in posizione ideale nel cuore della città. Le strutture e le camere sono semplici e pratiche.

Dove mangiare e gustare la cucina locale?

Ecco due posti dove si può mangiare senza spendere troppo, anche se sapevamo che in Norvegia i ristoranti sono cari e il cibo non molto gustoso…

  • Pane buono Sølvberget: è un’eccellente panetteria con prodotti biologici dolci e salati. Si tratta di una (piccola) catena norvegese con negozi solo nei centri città, e noi ci siamo stati anche a Bergen e Tromheim.

    È un’ottima alternativa per mangiare a basso costo e con buoni prodotti proprio nel centro della città. È anche possibile acquistare la loro focaccia per preparare i propri panini. Consigliamo anche i Kanelboller o i panini alla cannella, o quelli con la panna (io ho una leggera preferenza per questi ultimi).
  • Fisketorget, situato nel cuore del porto di Stavanger, questo ristorante è specializzato in frutti di mare e offre un’ampia scelta di pesce fresco e crostacei. E soprattutto con una vista mozzafiato sul porto.

Come si arriva a Stavanger?

Aereo, auto, traghetto e autobus

  • In aereo: l’aeroporto di Stavanger, Sola, serve molte destinazioni internazionali e nazionali. Situato a circa 14 km dal centro città, l’aeroporto è ben collegato con i mezzi pubblici e i taxi. I bus navetta che collegano regolarmente l’aeroporto al centro città rendono l’accesso facile e veloce.
    Se avete noleggiato un’auto, il punto di ritiro è solitamente l’aeroporto di Stavanger.
  • In auto: se vi piace la libertà della strada aperta, il noleggio di un’auto è un’opzione eccellente. Le strade norvegesi sono ben tenute e offrono panorami spettacolari. Inoltre, vi offre la flessibilità di esplorare la zona di Stavanger secondo i vostri ritmi.
  • In autobus: servizi di autobus a lunga percorrenza collegano Stavanger ad altre grandi città norvegesi come Bergen e Oslo, con la compagnia Nor-Way Bussekspress.
  • In traghetto: per risparmiare molti chilometri di strade tortuose, ci sono traghetti tra Stavanger e Oslo e Stavanger e Bergen. È possibile confrontare i prezzi sul sito web di Direct Ferries.

Da Oslo a Stavanger: una fuga in treno

La stazione di Stavanger si trova nel cuore della città, con collegamenti diretti da Oslo.

In teoria, il viaggio dura 8 ore ed èun’avventura in sé, poiché è rinomato per i suoi paesaggi mozzafiato.

A bordo, il comfort è all’ordine del giorno. I treni norvegesi sono rinomati per la loro pulizia, il comfort e la puntualità. È possibile scegliere tra diverse classi, anche la classe economica. Inoltre, è disponibile la connessione Wi-Fi gratuita, per condividere le vostre esperienze in tempo reale o semplicemente per rimanere connessi durante il viaggio. Informazioni su: vy.no/en

Speriamo che questo articolo vi aiuti a pianificare la vostra visita e a sfruttare al meglio tutto ciò che Stavanger ha da offrire. E chissà, forse, come noi, vi innamorerete del fascino unico di questa città norvegese.

Ci è piaciuto molto scrivere questo articolo. Se avete altri suggerimenti, non esitate a lasciare un commento qui sotto. Abbiamo trascorso 2 mesi in Norvegia, quindi non esitate a dare un’occhiata agli altri articoli su questo incredibile Paese.

Non esitate a lasciarci una nota o 5 stelle qui sotto, per dirci se state organizzando questo viaggio o per farci domande, saremo lieti di rispondervi. Potete dare un’occhiata alle nostre storie di Instagram del nostro viaggio in Norvegia, per darvi un assaggio di ciò che vi aspetta!

Donnez une note à cet article :
0 avis (0/5)
Partagez notre article
Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp
Floriane
Floriane
Je m'appelle Floriane, aventurière et passionnée de voyages depuis mon plus jeune âge. J'aime plus que tout partager nos récits et astuces de voyage avec vous. Nous aimons les escapades courtes ainsi que les voyages longs. Ce blog est né après notre Tour du Monde en sac à dos. Nous avons également réalisé un tour d'Europe en famille.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.