Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Visita Sarlat a piedi, il nostro itinerario dettagliato e tutti i consigli di una donna périgourdine

Sarlat, una città medievale nel sud-est della Dordogna, è uno spettacolo da vedere. La capitale del Périgord Noir fonde stili di epoche diverse, dal Medioevo al XVI secolo.

Per chi ci legge regolarmente, sono originaria di Périgueux, la capitale della Dordogna, a circa 1h15 da Sarlat, quindi conosco questo dipartimento (quasi) a memoria. Mi sono sempre innamorata di Sarlat e ancora oggi mi piace girare lì intorno in qualsiasi periodo dell’anno.

Sarlat vi ricorderà sicuramente, essendo la terza città francese con il maggior numero di riprese cinematografiche. Questa città dal fascino eccezionale è anche classificata come Città d’Arte e di Storia, con 66 monumenti tutelati.

Qui di seguito abbiamo raccolto la nostra top 10 delle cose da vedere e da non perdere a Sarlat, nonché il nostro itinerario ideale a piedi, per aiutarti a organizzare il tuo soggiorno a Sarlat! Speriamo che Sarlat vi piaccia quanto a noi!

Cosa fare e vedere a Sarlat la nostra top 10

  1. Sarlat dall’alto, nel campanile dell’antica chiesa di Sainte Marie
  2. Città natale diEtienne de la Boétie, città delle stelle
  3. Sarlat e i suoi set cinematografici
  4. La famosa statua dell ‘oca in bronzo, l’oca è l’emblema di Sarlat
  5. Mercati gastronomici che vi faranno venire voglia di assaggiare ogni cosa
  6. Intrattenimento notturno estivo per animare le serate
  7. Sarlat di notte: non appena cala la notte, si accendono leluci a gas e la magia si compie.
  8. Place de la liberté, il cuore di Sarlat
  9. L’insolito edificio della Lanterne des morts
  10. Una serie di eventi che vi faranno tornare tutto l’anno!
sarlat

1. Sarlat dal cielo

Per ammirare Sarlat dall’alto, sali su un ascensore di vetro situato nel campanile dell’ex chiesa di Sainte Marie, che ti porterà a un’altezza di circa 40 metri per una vista a 360 gradi di Sarlat.

Questa impresa è opera dell’architetto Jean Nouvel, che ha trascorso la sua infanzia a Sarlat, città d’arte, di storia e di STELLE!

2. Luogo di nascita di Etienne de la Boétie

Non perdetevi l’imponente casa natale di Etienne de la Boétie, proprio nel centro della città medievale!

3. Set cinematografici

Passeggiate lungo le strade acciottolate per riscoprire le ambientazioni medievali utilizzate in tanti film francesi, tra cui “Les Visiteurs” e “Jeanne d’Arc”…

4. Un po’ di “Selfoie

Scattate un selfie o una foto con le famose oche di bronzo, emblemi di Sarlat, in Place du Marché.

5. Mercati gastronomici

Incontra i produttori locali e assaggia una delle tante specialità del Périgord nei mercati all’aperto e al coperto di Sarlat.

A Sarlat, dietro le grandi porte dell ‘antica chiesa di Sainte-Marie, si tiene il mercato tutti i giorni dell’anno. In inverno, qui si tengono i mercati del tartufo e del grasso.

Questa ex chiesa è stata trasformata in un mercato coperto, ancora una volta da Jean Nouvel. Non potrete non notare l’imponente e magnifico doppio portone d’ingresso alto 15 metri.

6. Animazione serale estiva

Approfittate dell’ animazione serale estiva: non c’è un programma, basta passeggiare per il centro storico di Sarlat e vi troverete di fronte ad artisti di strada che animano la città, le sue strade e le sue piazze.

7. Sarlat di notte

Non appena cala la notte, le luci a gas siaccendono nel centro storico e medievale, e allora la magia si compie: è il momento di riscoprire Sarlat.

8. Place de la liberté, il vivace centro di Sarlat

Prendete un aperitivo in Place de la Liberté, nel cuore del centro storico, per osservare la vita locale.

sarlat

9. La sontuosa Lanterna dei Morti

Ammirate la Lanterna dei Morti, un’insolita costruzione alta 10 metri situata dietro la cattedrale.

10. Eventi per farti tornare tutto l’anno

In Dordogna amiamo le feste, c’è sempre qualcosa da qualche parte, e anche a Sarlat, naturalmente, i numerosi eventi culturali e gastronomici infiammano la città durante tutto l’anno:

  • Gennaio: è la festa del tartufo, il diamante nero del Périgord.
  • Marzo: Sarlat celebra l’oca, un fine settimana di festeggiamenti intorno all’emblema della regione di Sarlat: l’oca.
  • Maggio: giornate dei prodotti locali
  • Luglio e agosto: gli artisti di strada prendono possesso della città e la animano.
  • Settembre: Sarlat celebra nuovamente la sua gastronomia con le Giornate del Gusto e della Gastronomia. E anche la Nuit du Patrimoine (Notte del Patrimonio), una serata durante la quale tutte le strade della città sono illuminate da candele – in breve, una serata in cui accade la magia!
  • Novembre: il festival del cinema.
  • Dicembre: il sublime mercatino di Natale nel cuore dell’antica chiesa di Sainte-Marie.
sarlat

Il nostro percorso a piedi attraverso il centro medievale

Questa è la parte più interessante di Sarlat. Esplorare il suo centro storico ti darà sicuramente una sensazione di uniformità , dato che tutti gli edifici sono in pietra dalle tonalità dorate e i tetti spioventi sono fatti di lauze (lastre di calcare). Vieni, ti portiamo con noi!

Iniziate l’esplorazione del centro medievale dall’imponente cattedrale di Saint-Sacerdos (A), dove è possibile visitare gratuitamente l’interno, quindi proseguite verso la Maison de la Boetie (B), quasi di fronte, e percorrete la rue Montaigne fino all’edificio circolare La lanterne des morts, (C) una cappella sepolcrale dall’architettura originale.

Poi prendete rue Landry fino alla Presidiale (D), sede della giustizia reale dal XVI al XVIII secolo, quindi prendere la rue Fénelon e fermarsi al passaggio Gérard de Barry (E), per ammirare la bella casa di città e fare una sosta a luogo della libertà (F), il centro nevralgico di Sarlat, per ammirare il municipio.

Godetevi il mercato all’aperto e il mercato coperto nell’ex chiesa di Sainte-Marie (G). È il momento di prendere l’ascensore e vedere Sarlat dall’alto.

Non dimenticate di scattare un selfie o una foto con l’emblema di Sarlat, l’oca, davanti alla statua di bronzo (H). Il Manoir de Gisson si trova su questa stessa piazza, poi prendete la Rue des Consuls fino allascalinata (I) che apparteneva ai bastioni che proteggevano la città.

Infine, rilassatevi e assaggiate le specialità locali in uno dei numerosi ristoranti del centro città (il nostro consiglio è qui sotto).

L’Ufficio del Turismo si trova nel cuore del centro storico, al numero 3 di rue de Tourny, accanto all’enorme cattedrale di Saint-Sacerdos.

Prevedete circa 2 ore per completare il percorso di 1,5 km !

sarlat

Visitare Sarlat in famiglia

Per esplorare il centro medievale con la famiglia, è possibile scaricare l’applicazione mobile gratuita di geocaching: Terra aventure. L’itinerario del Périgord è semplicemente geniale, con o senza bambini!

Come funziona Terra Aventura ? L’applicazione suggerisce percorsi in diverse località della Nuova Aquitania. I giocatori possono vedere la loro posizione sulla mappa e devono rispondere agli enigmi per avanzare da una tappa all’altra. Ci piace l’idea che sta alla base di questa applicazione: veniamo guidati in giro per le città e impariamo ogni genere di cose sulla loro storia, architettura e cucina… Il tutto in modo divertente, per grandi e piccini!

Nostra figlia è ancora un po’ piccola per trarne il massimo beneficio, ma l’abbiamo provata conaltri bambini che l’hanno sempre adorata!

Lasciate 2 ore per completare l’intero percorso, che tocca i luoghi più emblematici del centro storico di Sarlat, e per trovare il tesoro!

Quali sono le specialità e cosa si può portare da Sarlat?

Le specialità culinarie della Dordogna-Périgord sono numerose e deliziose, quindi non è certo questo il momento di mettersi a dieta!

  • Il tartufo nero ha un sapore intenso ed è stato testato e approvato per l’uso grattugiato in un’omelette o nel burro.
  • Le oche e le anatre, prodotti di punta del Périgord, in confit, magret o foie gras, sono sempre una delizia con moderazione!
  • Le patate di Sarlat sono un ottimo accompagnamento per qualsiasi piatto a base di carne
  • I funghi porcini insaporiscono le patate o le frittate alla sarlatese
  • Noci eolio di noci per condire tutti gli antipasti
  • E naturalmente non dimenticate di accompagnare tutti questi piatti deliziosi con i vini locali.
sarlat

Informazioni pratiche (hotel, ristoranti, parcheggio, ecc.)

Dove posso parcheggiare a Sarlat?

Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal fatto che, per una volta, il municipio ha dedicato una pagina dettagliata e molto chiara alle diverse zone di parcheggio intorno a Sarlat, indicando con precisione quando il parcheggio è a pagamento e quando è gratuito.

Le zone blu offrono parcheggi gratuiti tutto l’anno. Le altre zone sono Parcheggio gratuito tra le 12.00 e le 14.00 (tranne in rue de la République) e la prima ora è gratuita tutto l’anno.

Dove mangiare a Sarlat

Chi ci segue saprà che amiamo tornare in Dordogna per mangiare. Siamo fortunati ad avere una così grande offerta, con tanti chef che sanno come sublimare i prodotti del nostro amato terroir!

  • Coin coin: è una tappa obbligata del vostro soggiorno a Sarlat e offre tapas raffinate, preparate con cura con prodotti locali: crocchette di anatra confit, croque al tartufo… un must a Sarlat.
  • La Galerie : uno snack bar che offre un menu con due ottimi kebab, una ciotola di patatine e una di insalata (16 € la sera). Un indirizzo originale, con prodotti di qualità, senza spendere troppo.
  • Maison Lissajoux : per la colazione o il brunch in un luogo incredibile arredato con gusto, che offre prodotti di qualità e dolci incredibilmente buoni e belli. Insomma, non cercate altro che questa panetteria e pasticceria da provare durante il vostro soggiorno.
  • Le Comptoir Authentique: un negozio che offre un’ampia gamma di prodotti locali, foie gras, terrine, torta di noci, birra di noci… e panini gourmet da mangiare o da portare via prima di esplorare la zona di Sarlat!

Dove dormire?

Ti consigliamo di soggiornare all’Hôtel Montaigne, che si trova in un’ottima posizione, a solo 1 minuto a piedi dal centro medievale di Sarlat, dove potrai visitare l’intera città a piedi.

Le camere sono spaziose e molto pulite e il materasso era estremamente confortevole. C’è l’aria condizionata, che è stata molto apprezzata durante i caldi mesi estivi. Parcheggio gratuito fuori stagione. In breve, un ottimo rapporto qualità-prezzo!

Vi consigliamo di prenotare il vostro alloggio in anticipo, poiché gli hotel si riempiono rapidamente durante le vacanze scolastiche e l’alta stagione, dato che Sarlat è una cittadina molto popolare in estate!

Verifica la disponibilità di Hôtel Montaigne

Qual è la differenza tra Sarlat-La-Caneda e Sarlat?

Ah, è la stessa città, Sarlat-la-Canéda è più comunemente conosciuta come Sarlat, il suo nome diminutivo! In Dordogna ci piace semplificarci la vita e spesso chiamiamo le cose con due nomi (come Dordogne e Périgord)!

sarlat

Quali villaggi e siti visitare nei dintorni di Sarlat?

Il Périgord Noir è ricco di siti, tra cui villaggi classificati come“i più bei villaggi di Francia“, grotte decorate, baratri, giardini, castelli, sport acquatici e attività sportive, per cui ti renderai presto conto che una sola vacanza non è sufficiente per vedere tutto! Vi consigliamo di trascorrere 3 giorni a Sarlat e dintorni!

Lascaux IV

Il nuovo sito, replica integrale della grotta di Lascaux, offre un’esperienza immersiva e interattiva; il museo piacerà a grandi e piccini, a 30 minuti a nord di Sarlat.

sarlat
sarlat

Eyzies

Les Eyzies de Tayac è un villaggio incastonato nelle falesie, un sito importante del Périgord, con un museo della preistoria e numerose grotte decorate nei dintorni, a 30 minuti a est di Sarlat.

sarlat

Beynac-et-Cazenac

Beynac è famosa per il suo castello, che ha fatto da sfondo al film“Les Visiteurs“.

Da non perdere Castelnaud-la-Chapelle , proprio di fronte, con il suo imponente castello fortificato fondato nel XII secolo. Erano rivali durante i conflitti del Medioevo – 20 minuti a sud di Sarlat.

sarlat

La Roque-Gageac e Domme

Due magnifici villaggi, La Roque Gageacun villaggio incastonato tra le scogliere e il fiume, per poi dirigersi a DommeQuesto villaggio, costruito sulle alture di una scogliera che domina il fiume Dordogna, si trova a 10 minuti di distanza e offre una splendida vista sulla valle della Dordogna. Questi 2 villaggi sono elencati come “villaggi della Dordogna”.I villaggi più belli della Francia“20 minuti a sud di Sarlat.

La Roque Gageac è il terzo sito più visitato in Francia dopo Mont-Saint-Michel e Rocamadour.

Tour organizzato dei principali siti medievali della valle della Dordogna

Questa escursione di mezza giornata nella valle della Dordogna, con partenza da Sarlat, potrebbe interessarti. Comprende i villaggi di Domme, La Roque Gageac e Beynac, nonché il castello di Beynac.

 

sarlat

Abisso di Proumeyssac

Questa voragine vi impressionerà per la sua profondità e ricchezza geologica – a 30 minuti a ovest di Sarlat.

Per le famiglie, Babbo Natale visita i bambini nell’abisso scendendo dalla gondola: magia garantita, a nostra figlia è piaciuto molto.

sarlat

Giardini di Eyrignac

Les Jardins d’Eyrignac è stato progettato in modo sottile per farvi sentire rilassati come sempre! 20 minuti a nord-est

La Dordogna

Esplora la Dordogna in canoa o in gabarra: con pochi colpi di pagaia ti sentirai subito a casa, con splendide viste sui castelli e sui villaggi in cima alle colline.

sarlat

Périgueux, la perla della Dordogna

Périgueux è una tappa obbligata del tuo soggiorno in Dordogna. Originaria di Périgueux, amo la mia città e aiutare le persone a scoprirla (il nostro articolo su Périgueux) e ti assicuro che non rimarrai deluso. Cattedrale di Saint-Front e il suo Cupole di ispirazione bizantina che domina fieramente la capitale del Périgord, è un monumento che devi vedere almeno una volta nella vita!

Un piccolo aneddoto: il restauro della cattedrale di Saint-Front è stato realizzato da Paul Abadie, l’architetto che ha poi progettato la basilica del Sacro Cuore a Parigi, quindi non si può non notare qualche somiglianza!

Approfittate della vostra visita per provare le specialità locali in uno dei numerosi ristoranti di Périgueux nel centro storico!

sarlat

Ci è piaciuto molto scrivere questo articolo su questa città e regione che conosciamo (quasi) a memoria. Se questo articolo vi è piaciuto, non esitate a dargli 5 stelle qui sotto. Ringraziamo le nostre famiglie e i nostri amici che ci hanno dato consigli preziosi, e aggiorniamo regolarmente questo articolo perché visitiamo la Dordogna più volte all’anno.

Non esitate a scriverci qui sotto per farci sapere se state organizzando questo viaggio, per farci domande o per condividere i vostri pensieri sui social network(il nostro Instagram): saremo lieti di rispondervi!

Donnez une note à cet article :
0 avis (0/5)
Partagez notre article
Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp
Picture of Floriane
Floriane
Mi chiamo Floriane e sono un'avventuriera e un'appassionata di viaggi fin da quando ero molto giovane. Più di ogni altra cosa, mi piace condividere con voi le nostre storie di viaggio e i nostri consigli. Amiamo le brevi fughe così come i lunghi viaggi. Questo blog è nato dopo il nostro viaggio intorno al mondo con lo zaino in spalla. Abbiamo anche fatto un tour di famiglia in Europa.
Nos articles complémentaires

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.