Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Cosa fare a Paestum Il sito archeologico da vedere in Italia, una pepita poco conosciuta

visitare il sito archeologico di Paestum in Italia

Visitate Paestum, uno dei siti antichi più belli d’Italia, e la ciliegina sulla torta è che è molto meno visitato dei suoi vicini Pompei ed Ercolano.

Cosa c’è da vedere a Paestum? Quali sono i templi da non perdere? Abbiamo avuto le vostre stesse domande quando abbiamo preparato la nostra visita e risponderemo a tutte le vostre domande.

Durante il nostro soggiorno nella regione, abbiamo approfittato della nostra visita a Napoli per visitare il sito archeologico di Paestum. Abbiamo trascorso 1 ora sul posto, poiché viaggiavamo con un bambino piccolo, quindi abbiamo dovuto preparare al meglio la nostra visita per ottimizzare il tempo a disposizione e limitare la stanchezza della visita.

Abbiamo raccolto tutte le informazioni necessarie per organizzare la vostra visita al sito. Potete usare il nostro sommario per navigare nell’articolo e trovare le informazioni che cercate.

Perché visitare il sito archeologico di Paestum: la nostra opinione

Il sito archeologico di Paestum è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO e rappresenta il più grande gruppo di templi greci conservati al di fuori della Grecia.

Ciò che rende Paestum ancora più notevole è il suo stato di conservazione, particolarmente impressionante. Il vantaggio di Paestum è che, a differenza di siti archeologici più famosi come Pompei o Ercolano, si trova un po’ più lontano da Napoli e quindi attira meno visitatori.

È un sito che merita di essere conosciuto meglio, eravamo così vicini a perderlo che ci siamo andati, perché abbiamo parlato con viaggiatori abituati a visitare Napoli e dintorni, che ci hanno detto che era il loro sito preferito della zona. La minore affluenza di pubblico rende Paestum una gemma nascosta, che offre un’esperienza più tranquilla e intima.

Quali sono i templi da vedere a Paestum?

Quando siamo entrati nel sito archeologico di Paestum, siamo stati immediatamente trasportati in un’altra epoca. Fondata dai Greci nel VII secolo a.C., questa antica città, precedentemente nota come Poseidonia, era un fiorente centro culturale e commerciale.

L’attrazione principale di Paestum, e ciò che cattura immediatamente l’attenzione, sono i suoi tre imponenti templi greci, notevolmente ben conservati.

Tempio di Hera

  • Il Tempio di Hera, a sud del sito, è il più antico dei tre templi, maestoso e imponente, come un guardiano del passato. È anche conosciuta come “Basilica”. Questo tempio era dedicato a Era, moglie di Zeus.

Tempio di Poseidone

  • Il Tempio di Poseidone è il più recente dei 3 templi ed è considerato uno degli esempi meglio conservati di architettura greca in Occidente. È il più grande dei tre templi, con 14 colonne su ogni lato e 6 colonne sul fronte e sul retro.

Tempio di Atena

  • Il Tempio di Atena o Tempio di Cerere, situato a nord del sito, dedicato alla dea Atena, dea della guerra e della saggezza.

Oltre ai templi, puoi passeggiare per l’antica città greca e vedere i resti del periodo romano (anfiteatro, foro, ecc.). Abbiamo esplorato il sito per un’ora e mezza.

Museo di Paestum

Siamo rimasti sorpresi dalle dimensioni del sito archeologico e nostra figlia non aveva più energie per visitare il museo adiacente al sito.

Il sito vanta anche un museo ben fornito che contiene un’impressionante collezione di manufatti scoperti sul posto. Affreschi, sculture e ceramiche raccontano la vita quotidiana, la religione e l’arte di questo lontano periodo. È un’occasione unica per conoscere da vicino la raffinatezza e la complessità della civiltà che qui fiorì.

Lo conserviamo per la nostra prossima visita a Paestum!

Consigli pratici per la visita: biglietti…

  1. Come ci arrivo da Napoli o da Salerno? Paestum può essere raggiunta in auto o in treno da Napoli, con un tempo di percorrenza di 1 ora e 45 minuti da Salerno. Sono disponibili anche trasferimenti in auto privata da Napoli.
  2. Biglietto combinato sito + museo: da marzo a novembre, intero 15 euro e ridotto 2 euro; da dicembre a febbraio, intero 10 euro e ridotto 2 euro.

    Come per altri siti archeologici della regione, la mancanza di pannelli esplicativi rende difficile la piena comprensione del sito. Si consiglia di prepararsi con largo anticipo alla visita o di optare per una visita guidata in francese, prenotabile online, della durata di 2 ore, più che sufficienti per esplorare il sito.

3. Dove dormire?

È possibile dormire nei dintorni del sito o a Salerno, che è la città più vicina al sito. Qui di seguito potete trovare le migliori opzioni di alloggio:

  • Momento migliore per visitarla: Paestum è più tranquilla al mattino presto o nel tardo pomeriggio. Non solo eviterete la folla, ma beneficerete anche di una luce ideale per la fotografia.

Mappa di Paestum vicino a Napoli

Cosa fare nei dintorni di Paestum

L’area intorno a Paestum offre una miriade di attività e siti da esplorare. Dai siti archeologici alle spiagge idilliache e ai villaggi pittoreschi, c’è molto da vedere e da fare.

Infine, non dimenticate di assaggiare la cucina locale. La Campania è famosa per la sua cucina gustosa e autentica. Pizze croccanti con frutti di mare freschi e mozzarella di Bufala. Ci siamo fermati a fare il pieno di mozzarelle all’azienda agricola Tenuta Vannulo, appena fuori Paestum.

Paestum è uno dei luoghi più sorprendenti che abbiamo mai visitato. Ci è piaciuto molto scrivere questo articolo, che ci ha permesso di ripercorrere questo giorno straordinario. Speriamo di avervi aiutato a organizzare la vostra visita a questo eccezionale sito archeologico.

Non esitate a lasciarci un commento o 5 stelle qui sotto, per farci sapere se state organizzando questo viaggio o per farci domande, qui o su Instagram, e saremo lieti di rispondervi.

Donnez une note à cet article :
0 avis (0/5)
Partagez notre article
Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp
Picture of Floriane
Floriane
Mi chiamo Floriane e sono un'avventuriera e un'appassionata di viaggi fin da quando ero molto giovane. Più di ogni altra cosa, mi piace condividere con voi le nostre storie di viaggio e i nostri consigli. Amiamo le brevi fughe così come i lunghi viaggi. Questo blog è nato dopo il nostro viaggio intorno al mondo con lo zaino in spalla. Abbiamo anche fatto un tour di famiglia in Europa.
Nos articles complémentaires

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.