Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Dove alloggiare in Dordogne Périgord?

grottes de lascaux dordogne

Siete alla ricerca di un alloggio durante il vostro soggiorno in Dordogna – Périgord? Di seguito sono riportati i nostri villaggi preferiti per una facile sistemazione e per la visita della città, nonché i nostri migliori indirizzi di hotel e idee per una sistemazione insolita.

Sono originaria di Périgueux e ho avuto l’opportunità di esplorare la Dordogna con la mia famiglia quando ero più giovane. Come sapete, per noi è difficile rimanere fermi, quindi ogni volta che io e Matthieu veniamo a trascorrere qualche giorno nel Périgord, colgo l’occasione per mostrargli una nuova zona. Andiamo a fare un giro in questa splendida regione.

I migliori villaggi e città in cui soggiornare in Dordogna? [carte]

La Dordogna, un dipartimento situato nel cuore dell’Aquitania, vi sorprenderà per il numero di cose da vedere e da fare, dai villaggi storici ai siti preistorici, dai musei informativi alle superbe bellezze naturali. Anche dopo quasi 35 anni di esplorazione di questo dipartimento, scopro regolarmente nuovi siti.

Per sfruttare al meglio i diversi villaggi e le attività della Dordogna, vi consigliamo di di scegliere diversi punti di consegna. Infine, ci sono lunghe distanze tra le città e i villaggi più interessanti.

Se vi fermate per 3 o 4 notti, vi consigliamo di scegliere 2 luoghi di soggiorno, qualche giorno a Périgueux e poi qualche giorno nel Périgord Noir, a Sarlat-la-Canéda o Le Bugue (meno affascinante, ma più centrale) sono due villaggi ideali per esplorare questa zona.

Vi consigliamo di prenotare l’alloggio in anticipo, soprattutto a Périgueux e Sarlat, dove gli hotel si riempiono rapidamente durante le vacanze scolastiche e l’alta stagione.

  • 1 giorno : L’imperdibile città di Périgueux
  • 2-3 giorni: Périgueux e dintorni
  • 4-5 giorni: Périgueux, Sarlat e i villaggi elencati del Périgord Noir
  • 6-7 giorni: Périgueux, Sarlat e Bergerac

Abbiamo messo insieme una mappa dei principali luoghi da vedere in Dordogna e i nostri migliori indirizzi di alloggio.

La Périgueux da non perdere

Come sapete, siamo particolarmente legati alla città di Périgueux, capitale della Dordogna e del Périgord Blanc, situata al centro del dipartimento.

Vi consigliamo di fermarvi qui per qualche giorno per approfittare delle sue numerose sfaccettature interessanti, come il centro storico medievale con la magnifica cattedrale di Saint-Front, i resti gallo-romani e il contesto naturale con le banchine che costeggiano l’isola. Naturalmente qui troverete tutte le attrazioni di una città, dai numerosi ed eccellenti bar e ristoranti alle attività culturali e artistiche.

Se arrivate in auto, potete parcheggiare facilmente nei parcheggi gratuiti o a pagamento del centro città. La stazione di Périgueux dista 1,5 km dal centro città.

In estate, Périgueux è una città vivace con molti eventi da non perdere. Venite a rilassarvi a Périgueux Plage (che noi adoriamo) o a gustare le specialità locali nei mercati diurni e notturni. In effetti, potreste rimanere per diverse settimane per avere il tempo di testare tutto!

Vi consigliamo di soggiornare nel centro storico, noto anche come centro medievale, in modo da poter visitare facilmente la città a piedi. Anche per quanto riguarda bar e ristoranti c’è l’imbarazzo della scelta.

Abbiamo scritto un articolo in cui vi diamo tutti i nostri consigli e il nostro itinerario per visitare Périgueux come un abitante del posto, perché se mi seguite, questa è la città in cui sono cresciuta.

Dove dormire a Périgueux? ◊

I nostri preferiti a Périgueux

Vi consigliamo di soggiornare presso Les Apparts Limogeanne, un indirizzo affascinante nel cuore del centro storico di Périgueux (area protetta), in una strada pedonale a 5 minuti dalla cattedrale di Saint-Front, dai ristoranti, dall’ufficio turistico…

L’alloggio è completamente attrezzato e arredato (biancheria da letto e da casa, Nespresso, Netflix, ecc.). Sono stati appena rinnovati con gusto. C’è l’aria condizionata, che è stata molto apprezzata durante i caldi mesi estivi. Semplicemente, è uno dei nostri migliori alloggi!

La città medievale di Sarlat-la-Canéda

La città di Sarlat La Canéda si trova nel cuore della regione del Périgord Noir, dove si trovano alcuni dei più bei villaggi tutelati, siti preistorici (tra cui le grotte di Lascaux), castelli e attrazioni naturali. Si tratta di una base ideale per esplorare il sud-est della Dordogna.

È anche uno dei nostri villaggi preferiti della Dordogna. Abbiamo cercato di stilare una classifica dei nostri villaggi preferiti, che potete consultare in questo articolo.

Se non dormite lì, vi consigliamo comunque di visitare Sarlat! Ogni volta che la visitiamo, ci sembra di essere entrati in una macchina del tempo e di camminare in un quadro vivente del Medioevo. Il centro di Sarlat-la-Canéda è un susseguirsi di strade acciottolate, fiancheggiate da splendidi edifici antichi con tetti in ardesia.

Sarlat è una città vivace in ogni stagione, con mercati tutto l’anno. Siamo rimasti stupiti dal fatto che, anche in una piovosa giornata invernale, le strade erano piene di gente e i ristoranti erano aperti.

Abbiamo scritto un articolo con tutti i nostri consigli e il nostro itinerario per visitare a piedi Sarlat, la capitale del Périgord Noir.

Dove dormire a Sarlat? ◊

Nel centro medievale di Sarlat

Vi consigliamo di soggiornare presso l’Hôtel Montaigne, che gode di un’ottima posizione, a solo 1 minuto a piedi dal centro medievale di Sarlat, dove potrete visitare l’intera città a piedi.

Le camere sono spaziose e molto pulite e il materasso era estremamente confortevole. C’è l’aria condizionata, che è stata molto apprezzata durante i caldi mesi estivi. Parcheggio gratuito fuori stagione. In breve, un ottimo rapporto qualità-prezzo!

Campeggio con parco acquatico

Il Camping Romanée – Les Grottes De Roffy è un tranquillo campeggio familiare a 4 stelle. Offre una varietà di sistemazioni, dalle tradizionali piazzole per tende e camper alle case mobili e agli chalet completamente attrezzati. Questo campeggio dispone di un bellissimo parco acquatico con piscina riscaldata.

Visitare Le Bugue

Le Bugue è situato in posizione ideale tra Périgueux e Sarlat. Oltre al suo fascino, questo villaggio è una base ideale per esplorare la regione.

Situato non lontano dal villaggio di Le Bournat, dall’acquario del Périgord Noir e dalla voragine di Proumeyssac, la più grande del Périgord, Le Bugue è anche ben posizionato per visitare i villaggi elencati nel sud del Périgord Noir.

Infine, ma non meno importante, è una città affascinante e vivace. Si distingue per il suo mercato quasi permanente, una caratteristica insolita nei villaggi della Dordogna.

Le tariffe degli alloggi sono più interessanti in questo villaggio.

Con piscina

Le Noyer Résidence è un’affascinante residenza per vacanze nel cuore della campagna. L’alloggio è splendidamente decorato. Oltre ad essere ben posizionata per visitare la regione, la piscina è un vero vantaggio per rilassarsi dopo una giornata di visite turistiche. Ottimo rapporto qualità-prezzo, con colazione inclusa.

Cosa fare a Bergerac

Un ultimo punto di interesse, soprattutto per gli amanti dei vini pregiati, è la città di Bergerac. Questo grazioso comune nel cuore del Périgord Pourpre in Dordogna è famoso per i suoi rinomati vigneti, in particolare Monbazillac e Pécharmant. Questo nome vi suonerà sicuramente familiare, poiché è strettamente legato alla leggenda di Cyrano de Bergerac, anche se l’autore non ha mai vissuto qui.

Il suo centro storico, con le sue strade acciottolate e le case a graticcio, e la sua vicinanza al fiume Dordogna, offrono lo scenario perfetto per pittoresche passeggiate lungo le banchine.

Bergerac combina il fascino di una città storica con i comfort moderni, tra cui numerosi bar, ristoranti e attività culturali. Per un’autentica esperienza di gusto, il mercato di Bergerac è una tappa obbligata, che offre una varietà di specialità del Périgord.

Esperienze autentiche: soggiornare in uno Château

Ora immaginate una notte in un castello della Dordogna. Queste case signorili, che testimoniano la storia della regione, a volte aprono le loro porte ai visitatori. Dormire in un castello in Dordogna è come immergersi nella storia, con tutti i comfort della vita moderna. Camere arredate con raffinatezza, giardini formali e viste mozzafiato sulla campagna circostante: ecco cosa vi aspetta in questi châteaux-hotel.

  • Chateau des Reynats: un bellissimo castello che conosciamo bene, situato vicino a Périgueux, il cui ristorante è molto famoso. Il parco intorno al castello è magnifico.
  • Domaine du Château de Monrecour: questa splendida tenuta è situata in posizione ideale per visitare la regione del Périgord Noir, con la città di Sarlat a soli 10 minuti di distanza. Fu costruito dai signori di Beynac, che volevano un luogo più piacevole dove vivere rispetto alla fortezza militare di Beynac, a soli due chilometri di distanza.

Pause insolite : Case sull’albero

Se ci seguite da un po’, saprete che amiamo dormire in alloggi originali. Ci piace testare i rifugi naturali. In genere, lasciamo nostra figlia dai nonni per una pausa molto apprezzata da noi due, senza dover viaggiare troppo.

  • Questa tenuta offre diverse cabine Auriac a 30 km a nord di Sarlat: la Cabane de La Mésange e la Cabane Rouge-Gorge, dove abbiamo soggiornato. Si tratta di una baita immersa nella natura, circondata da querce, con bagno nordico privato e colazione in un cestino sulla terrazza.
  • Ô Bois Dormant a Lempzours, 30 km a nord di Périgueux: questa tenuta offre una serie di alloggi insoliti, in una bolla trasparente, in una yurta o in una roulotte – una notte insolita garantita! Con colazione consegnata direttamente nel vostro alloggio.

Domande frequenti

Qual è la parte più bella della Dordogna?

La questione di quale sia la parte “più bella” della Dordogna può variare molto a seconda dei gusti personali, poiché questa regione offre un’incredibile varietà di paesaggi, storie ed esperienze. Tuttavia, possiamo fornirvi una panoramica di alcune delle aree più popolari:

  1. Périgueux: capitale del Périgord Blanc e della Dordogna, è la città da scoprire durante il vostro soggiorno.
  2. La Valle della Vézère: spesso descritta come la culla della preistoria, questa valle è famosa per i suoi siti preistorici, in particolare le grotte di Lascaux. Offre un’affascinante miscela di storia antica e bellezza naturale.
  3. La Valle della Dordogna: con i suoi fiumi tortuosi, gli imponenti castelli e i villaggi pittoreschi, questa valle è un vero gioiello. È perfetto per gli amanti della storia, della natura e delle attività all’aperto come la canoa e l’escursionismo.
  4. Sarlat e dintorni: Sarlat, città d’arte e di storia nel cuore della regione del Périgord Noir, è famosa per la sua architettura medievale ben conservata. I villaggi circostanti, come Domme e La Roque-Gageac, offrono viste spettacolari e uno scorcio di vita tradizionale della Dordogna.

Ognuna di queste aree ha un fascino unico e offre un’esperienza diversa. La parte “più bella” dipenderà da ciò che state cercando: storia, natura, gastronomia o una combinazione di tutti questi elementi.

Abbiamo scritto un articolo in cui abbiamo cercato di stilare una classifica dei villaggi più belli della Dordogna.

Quando è il momento migliore per visitare la Dordogna?

Il periodo migliore per visitare la Dordogna dipende da ciò che cercate in termini di clima, attività disponibili e affluenza turistica. Ecco una panoramica delle diverse stagioni:

  1. Primavera (da aprile a giugno): questo è un periodo meraviglioso per visitare la Dordogna. Le temperature sono miti, la natura è in piena fioritura e i siti turistici sono meno affollati rispetto all’estate. È il momento ideale per fare escursioni, visitare castelli ed esplorare villaggi.
  2. Estate (luglio-agosto): questa è l’alta stagione turistica. Le temperature possono essere piuttosto elevate, ma questo è anche il periodo in cui tutte le attrazioni sono aperte e si svolgono molti festival ed eventi culturali, tra cui la spiaggia di Périgueux. Tuttavia, ci si aspetta un numero maggiore di persone sui siti più popolari.
  3. Autunno (settembre-ottobre): L’autunno è una stagione superba in Dordogna, con temperature piacevoli e paesaggi colorati. È anche la stagione del raccolto, ideale per assaggiare prodotti locali come noci e funghi porcini, e un ottimo momento per visitare i vigneti.
  4. Inverno (da novembre a marzo): Anche se alcuni siti turistici sono chiusi e le giornate sono più corte, l’inverno ha il suo fascino in Dordogna, soprattutto durante le festività. È un periodo dell’anno tranquillo, perfetto per godersi i mercatini di Natale e la tranquilla bellezza della campagna.

In breve, ogni stagione in Dordogna ha i suoi vantaggi. Per un’esperienza completa, con un clima piacevole e meno folla, la primavera e l’autunno sono spesso considerati i periodi migliori per la visita.

Una nota finale: ovviamente non abbiamo ancora visitato tutti i villaggi della Dordogna e questa selezione è stata fatta tra quelli che abbiamo visitato. Non esitate a lasciarci un commento alla fine dell’articolo con la vostra sistemazione preferita da condividere con gli altri lettori.

Ci è piaciuto molto scrivere questo articolo su una regione che conosciamo (quasi) a memoria. Ringraziamo le nostre famiglie e i nostri amici che ci hanno dato preziosi consigli, e aggiorniamo regolarmente questo articolo poiché visitiamo la Dordogna più volte all’anno.

Non esitate a scriverci qui sotto per farci sapere se state organizzando questo viaggio, per darci 5 stelle, per farci domande qui o sul nostro Instagram – saremo lieti di rispondervi!

Donnez une note à cet article :
0 avis (0/5)
Partagez notre article
Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp
Floriane
Floriane
Je m'appelle Floriane, aventurière et passionnée de voyages depuis mon plus jeune âge. J'aime plus que tout partager nos récits et astuces de voyage avec vous. Nous aimons les escapades courtes ainsi que les voyages longs. Ce blog est né après notre Tour du Monde en sac à dos. Nous avons également réalisé un tour d'Europe en famille.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.